Prima SquadraZEVIO CONTENTO A META’ ! I bianconeri non vanno oltre ad un pareggio nella prima giornata di campionato

Settembre 21, 20210

 

A.C. ZEVIO 1925 – A.C. TREGNAGO         1    –   1  (0    –    1)

Ac Zevio 1925: Pedrelli, Trionfante, Tarulli, Costa, Cont, Zenari (35’st Bosco), Terza, Danzi (25’st Manente), Mainente (42’st Marcolongo), Lima da Silva,  Pretto

Allenatore: Danese Andrea

A.C.  TREGNAGO: Antolini, John, Venturella, D’Ambrosio, Ruffo, Dal Forno (24’st Saggioro), Baldassarre, Tagliapietra N., Nogara (40’pt Dal Dosso) Tagliapietra D. (38’st Guenichi), Baldo

Allenatore: Sorgente Antonio

Arbitro: Francesco Zaccheria della sezione di Legnago

Reti: 27’pt Tagliapietra D. (T), 9’pt Colt (Z)

Rien ne va plus. Finalmente ci siamo, che il campionato abbia inizio. Ed ironia della sorte, nella prima giornata l’Ac Zevio se la deve vedere con l’Ac Tregnago, una sfida nella sfida tra presente e recente passato: Mister Andrea “Scorpione” Danese contro Mister Antonio “Arsenio Lupin” Sorgente, che lo scorso anno sedeva sulla panchina dei locali anziché su quella degli ospiti.

Mister “Scorpione” Danese ripropone il 4-3-3, modulo adottato dall’inizio della stagione, con Trionfante, Tarulli, Costa e il debuttante Cont a fare da guardia alla porta difesa da Pedrelli. A centrocampo Danzi da una parte e Zenari dall’altra con compiti da guastatori, con Lima da Silvia libero di trovare soluzioni offensive. Davanti il tridente composto da Terza, Mainente e Pretto per cercare di far male. Risponde Mister Sorgente con un 4-2-3-1.

I bianconeri partono subito forte ed è Pretto che si vede deviare sul fondo, da uno stinco avversario, la bordata destinata ad impensierire Antolini, l’estremo difensore gialloblù. Sugli sviluppi del corner Terza spara oltre le nuvole gonfie di acqua. Sull’altro fronte è Baldassarre a cercare il bersaglio grosso con una palombella dalla trequarti, ma Rene “saracinesca” Pedrelli smanaccia la sfera sopra alla traversa.

Costa, con una scelta di tempo alla Baresi, salva su Nogara lanciato impeccabilmente a rete. I locali cercano di imbastire delle trame offensive, con gli ospiti che però concedono poco o nulla e ripartono cercando sistematicamente Tagliapietra David, l’uomo più avanzato del Tregnago.

Terza, dopo essersi abilmente destreggiato tra due avversari, serve su un piatto d’argento la sfera a Mainente, che però, colpendo debolmente di testa, spreca malamente dando la possibilità ad Antonini di agguantare senza problemi il pallone.

I gialloblù continuano a collezionare punizioni dal limite dell’area di rigore avversaria, alcune sacrosante, altre sicuramente meno. E’ indubbio, comunque, che se i decibel delle grida di dolore dei giocatori gialloblù abbattuti fossero direttamente proporzionali ai traumi subiti, oggi ci sarebbe stata una vera e propria processione al più vicino Pronto Soccorso, cosa che fortunatamente (e meno male) non c’è stata. E’ il 25’: Tagliapietra D. prima si procura l’ennesima punizione dalla trequarti, poi la calcia magistralmente portando in vantaggio i suoi. Mazzata tremenda per i padroni di casa. Il gioco è continuamente spezzettato dal Direttore di Gara, che fatica a tenere in mano le redini dell’incontro dovendo, per raffreddare gli animi, utilizzare cartellini gialli equamente distribuiti. Ci prova ancora Pretto, ma il missile terra-aria è più aria che altro, tanto da finire nel limitrofo campo d’allenamento. Nel frattempo una fastidiosa pioggerellina inizia a flagellare i ventidue contendenti. Il neo entrato Dal Dosso potrebbe raddoppiare, ma calcia a lato da ottima posizione. Tagliapietra D, ancora lui, sempre su punizione non trova la porta per un soffio. Sulla consueta “studiata” lentezza di Antolini nel riprendere le operazioni di gioco si va al riposo.

Si riprende. Lima da Silva ci prova da lontano, ma la conclusione è a dir poco da rivedere. Ruffo, centrale difensivo ospite, nel tentativo di anticipare Mainente calcia altissimo verso l’arcobaleno, apparso nel frattempo magicamente in cielo, creando non pochi grattacapi ai propri compagni di reparto, che si rifugiano in angolo. Lima da Silva pennella un pallone morbido a centro area, dove con uno stacco sontuoso irrompe Marco Cont che gonfia la rete. 1 a1. I bianconeri cercano di fare la partita, mentre i gialloblù si limitano ad interrompere, come possono, le azioni. Mister Sorgente, forse per una parola di troppo verso il Direttore di Gara, è costretto anzitempo a guadagnare la via degli spogliatoi. Tagliapietra D. ci prova ancora con delle punizioni dal limite, ma senza colpo ferire. Quando infatti non si infrangono sulla barriera, ci pensa sempre il ben appostato Pedrelli a metterci una pezza. Lima da Silva, dopo un dai e vai con Pretto, trova soltanto i guantoni di Antolini. Pretto, ben lanciato a rete, viene steso da John sulla linea dell’area piccola, tanto da far gridare (a proposito di decibel) al rigore, ma il Direttore di Gara condanna invece l’attaccante bianconero, reo a suo dire di essere la causa del fallo. Sulla punizione di Lima da Silva, che malinconicamente si spegne sui cartelloni pubblicitari, il triplice fischio sancisce la fine delle ostilità.

Che dire… è il terzo pareggio “ufficiale” di fila della compagine di Mister Andrea Danese. Considerate le qualità di molti giocatori ed il gioco espresso dallo Zevio, non sarebbe legittimo aspettarsi qualcosa in più? Quale potrebbe essere la cura per guarire da questo “mal di pareggite”?

Come cantava qualche anno fa Lucio Battisti: “…lo scopriremo solo vivendo”.

FZ

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 9 mesi

Take a moment to enjoy in our all time favorite and the bestseller in its niche Craft Beer, a WordPress theme for b…

@bold_themes - 9 mesi

AmWerk is a clean and modern WordPress theme designed specifically for industry, manufacturing, factory, or constru…

@bold_themes - 10 mesi

Visit our WordPress themes portfolio at