Prima SquadraTRAMONTO PER LO ZEVIO AD ALBA(REDO) I bianconeri cadono malamente per 2 a 0

Marzo 14, 20220

ASDC ALBAREDO   – A.C. ZEVIO 1925 – 2   –   0  (1    –    0)

Asdc Albaredo: Baraldo, Nicoletti, Franceschetti, Zanchi, Pasin, Zumerle, Cicolin, Rodella, Odaro, Zamperlini (26’st Molla), Rogano (32’st Panato)

Allenatore: Sig. Donadello

Ac Zevio: Pedrelli, Marconcini (45’st Bosco), Tarulli, Manente, Cont, Vallani, Terza (27’st Bellamoli) Zenari, Okonji (16’st Mainente), Lima da Silva, Diagne

Allenatore: Sig. Gianni Letteriello

Arbitro: Sig. Pinotti

Reti: 45’pt Zamperlini, 29’st Molla

 

Esordio amaro per Mister Gianni “Scorpione Bis” Letteriello, chiamato a sostituire il dimissionario Andrea Danese, che rimedia un secco 2 a 0 dall’Albaredo, penultimo in classifica. I bianconeri, reduci dal buon pareggio di domenica scorsa con l’Olimpica Dossobuono, sono chiamati ad una prova convincente per cercare di ritrovare la vittoria che manca da tre settimane. L’Albaredo, dal canto suo, nel girone di ritorno ha collezionato solo un punticino, subendo tre sconfitte di fila.

Considerata l’infermeria (Guarino, Trionfante, Scandola e Danzi) e gli squalificati (Pretto, Costa e Taddei), Mister Letteriello, dovendo fare di necessità virtù, si schiera con un inedito 4-3-3: Pedrelli confermato tra i pali; Tarulli, Vallani (a mezzo servizio), Cont e Marconcini da far da secondini alle punte avversarie; Manente, Lima da Silva e Zenari in mediana; Terza, Okonji e Diagne armi letali per “far male”.

Partenza aggressiva dei bianconeri, con Terza che apparecchia per Diagne che non aggancia per un niente. La capocciata di Cont è, ahimè, a lato. Punizione dalla trequarti per gli azzurri, con Renè “Saracinesca” Pedrelli che blocca sicuro. Man mano che i minuti passano i locali mettono all’angolo, nel vero senso della parola, lo Zevio. Rimesse laterali a go go sul fronte offensivo destro scodellate nel mezzo, dove Cont e Vallani la fanno da padroni, non concedendo nulla. Punizione dal limite per l’Albaredo, ma Nicoletti spara oltre la recinzione. Zenari per Tarulli, traversone per Terza che centra l’esterno della rete. Tarulli, ancora lui, cerca e trova Diagne, che di testa impensierisce e non poco Baraldo, il portiere di casa. Ennesima punizione per i locali: Nicoletti per Zamperlini, con Zanchi che indirizza verso la Via Lattea. Azione travolgente di Odaro, che però al momento del tiro si dimentica che per far gol serve il pallone. Pedrelli, in uscita disperata, si salva dalla capitolazione con la palla che danza sulla linea di porta e che viene allontanata in qualche brutta maniera dal recupero di Cont. Diagne, Zenari, Diagne, che però non trova l’angolo lontano. Terza si mette in proprio e non trova il sette per un soffio. Terza ci prova subito dopo, ma l’attento Baraldo disinnesca la minaccia in tuffo. Okonji, sornione, ruba palla a centro campo e la serve su un piatto d’argento al tutto solo Diagne, ma il delizioso pallonetto lambisce il palo. Punizione dei locali appena superata la linea bianca di centrocampo: pallone nel mezzo dell’area di rigore, con Zamperlini, il più lesto di tutti, che aggancia la sfera e da due passi la spedisce alle spalle di Pedrelli. Gol mancato, gol subito, e la legge non scritta del “balon” ha colpito ancora. Con il duplice fischio il Direttore di Gara ritiene che per il momento può bastare e concede a tutti quindici minuti di tregua.

Sul tentativo di Diagne, che dopo essersi lanciato da solo trova solo la recinzione, si apre la ripresa. I bianconeri cercano con scarso successo di arrivare con il fraseggio dalle parti di Baraldo. Gli azzurri appena possono con lunghi rilanci cercano di sorprendere la retroguardia bianconera, che però fa buona guardia. Azione corale dello Zevio, ma la conclusione sconclusionata di Lima da Silva scaraventa lontano il pallone, che viene dato per disperso. Un “mani” di Cont fa ulteriormente scaldare gli animi, qualora ce ne fosse bisogno, sia in campo che sugli spalti, ma il Direttore di Gara, dalla vista aquilina, lascia proseguire. Adesso gli ospiti premono, con gli avversari che si difendono con il coltello fra i denti. Diagne per Okonji, che però viene murato e l’azione sfuma. La bordata di Diagne trova solo la deviazione in angolo. Punizione dalla distanza per l’Albaredo: palla nel mezzo con Pedrelli, per altro travolto, che di pugno allontana, guarda caso proprio sui piedi di Molla, palombella millimetrica ed ecco servito il raddoppio. A velocità normale sembrava una carica sul portiere, figuriamoci se ci fosse stato il “VAR”. Cosa volete farci? Niente. 2 a 0. In fondo ad un pozzo artesiano si può intravedere il morale degli ospiti. Lima da Silva, su punizione dal limite, colpisce e affonda un giocatore della barriera. Oggi non è proprio giornata per il fantasista brasiliano. Diagne vuole fare tutto da solo, ma il tiro è ampiamente fuori bersaglio. Cont evita a Rodella di triplicare, facendo scudo con il corpo. Sul tiraccio svirgolato ampiamente fuori bersaglio di Cicolin terminano i quattro minuti di recupero concessi dal Direttore di Gara. 

A fine gara, con la tristezza nel cuore, il Presidente Giorgio “Derrik” Scandola tornato al suo look di inizio campionato: “Brutta sconfitta su un campo pessimo! Vero, eravamo in emergenza, 3 squalificati e in panca su 6 ragazzi di movimento solo 3 utilizzabili… ora da domenica non ci sono più alibi, serve cattiveria (agonistica), fame e voglia di vincere, non possiamo più sbagliare, punto! Testa alta, petto in fuori e zero paura, pronti a risollevarci.” 

FZ

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 2 settimane

NEW! 👉 WordPress theme for lawyers, attorneys, legal offices, insurance companies. The design is awesome 😍 with jus…

@bold_themes - 4 mesi

🤩 Creative and beautiful Wordpress Theme for Therapy and Counseling - Lycka is now out!

@bold_themes - 4 mesi

If you have any support question regarding our WordPress themes and plugins please go to: a…