Prima SquadraPrestazione soddisfacente

Agosto 30, 20210

OLIMPIA PONTE CRENCANO – AC ZEVIO 1925        0 – 1 (0 -1)

 

L’Ac Zevio 1925, in vista del debutto in Coppa Veneto in programma domenica prossima, intensifica la preparazione andando a far visita, per la seconda amichevole stagionale, all’Olimpia Ponte Crencano, futura avversaria in campionato.

Mister “Scorpione” Danese da buon capomastro, mettendo insieme tecnica, strategia e orizzonti, sta piano piano cercando di trasformare un cantiere aperto in una squadra in termini di fisicità, fantasia, rapidità e velocità di pensiero e l’Olimpia Ponte Crencano rappresenta un buon test per verificare, in tal senso, lo “stato d’avanzamento lavori”.

Si parte: neanche un minuto ed è (sotto) rete. Altro giro di lancette ed è ancora (sotto) rete. Scritto così si potrebbe pensare già a due gol, fatti e/o subiti. Niente di tutto questo. Se la recinzione del campo è un colabrodo, il terreno di gioco non è da meno, prestandosi più per la coltivazione di ortaggi che per vedere giocate sopraffine. Ma tant’è.

Trionfante sulla fascia destra e Terza sulla sinistra sono due spine nel fianco nella retroguardia avversaria. A centrocampo Fabinho detta i tempi, Zenari da guastatore lotta su ogni palla. Pretto, nella sua nuova posizione a destra, a volte, è imprendibile. Dietro Vallani, Tarulli e Scandola concedono poco o nulla. Davanti Bagolin e Mainente si fanno in quattro per cercare l’imbucata vincente. Tra i pali Renè “Saracinesca” Pedrelli è una garanzia.

La partita è piacevole, anche se le occasioni da gol, almeno nei primi 25 minuti, languono. Ci prova Fabinho con un tiro dalla distanza ampiamente fuori bersaglio. Ci prova l’Olimpia, ma Pedrelli è bravo a mettere in angolo. Mister Danese, dalla panchina, quasi avesse un joystick, teleguida i propri ragazzi che a volte, anche per i carichi di lavoro, faticano a recepire i “comandi” impartiti.

Man mano che passano i minuti l’incontro si fa molto più combattuto. La punizione dal limite di Bagolin si spegne nei pressi del parcheggio del settore ospiti dello Stadio Bentegodi. E’però il preludio del gol: Fabinho conquista palla sulla trequarti, pallone con il contagiri a Pretto, che trafigge l’estremo difensore avversario. Zevio avanti. Sulla fine della prima frazione salgono sugli scudi prima Pedrelli, che dice di no su un tiro ravvicinato di una punta avversaria, poi Vallani, che immolandosi per la causa disinnesca una pericolosa trama offensiva.

Si riprende dopo la sosta e Mister Danese, pur riproponendo gli stessi undici del primo tempo, cambia modulo passando al 4-4-2 e arretra sulla linea di centrocampo Terza. La squadra sembra avere maggior equilibrio. Nel frattempo Costa ha preso il posto di Scandola e Grigolini quello di Pedrelli.

Grigolini si fa subito apprezzare con un bel volo plastico, deviando in angolo una insidiosa punizione dal limite. Girandola di sostituzioni da ambo le parti. Per lo Zevio entrano Pernigo, Campedelli, Broggio, Zorzella e Faltracco.Le squadre nel frattempo si sono allungate ed è un continuo cambiamento di fronte, ma senza occasioni da rete né da una parte né dall’altra. Malgrado sia un’amichevole c’è qualche fallo di troppo, a volte assolutamente gratuito, e il Direttore di Gara richiama tutti alla calma. Ci riprova Pretto, ma il colpo di testa è più un passaggio al portiere. Mainente, malgrado l’impegno profuso, non riesce più di tanto ad incidere. Il 42’ potrebbe essere fatale per i bianconeri, ma il tiro dal sapore della casualità scheggia lo spigolo alto della traversa.

Siamo ai titoli di coda, ma c’è ancora il tempo per apprezzare la parata del “funambolico” Grigolini.

Nelle parole di Mister Danese la sintesi della partita: “Nonostante un’altra giornata calda, un terreno di gioco in pessime condizioni e ancora qualche assenza, la squadra ha mostrato miglioramenti nel gioco e nella tenuta fisica, provando a mettere in campo quanto provato in settimana. Iniziano a vedersi idee e carattere. Risultato meritato che ci incoraggia e ci stimola a proseguire con fiducia. Speriamo di recuperare tutti in fretta per farci trovare pronti alla prima di coppa domenica ad Albaredo”.

FZ

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 8 mesi

Take a moment to enjoy in our all time favorite and the bestseller in its niche Craft Beer, a WordPress theme for b…

@bold_themes - 8 mesi

AmWerk is a clean and modern WordPress theme designed specifically for industry, manufacturing, factory, or constru…

@bold_themes - 9 mesi

Visit our WordPress themes portfolio at