Prima SquadraPER LO ZEVIO SCIVOLONE BOVOLONE! Ennesimo capitombolo casalingo dei bianconeri.

Aprile 4, 20220

A.C. ZEVIO 1925 -A.S.D. BOVOLONE 1918 – 3 – 4 (2 – 3)
Ac Zevio 1925: Pedrelli, Trionfante, Tarulli, Guarino (29’st Bosco), Cont, Costa, Marconcini, Bellamoli (25’st
Pretto), Okonji, Danzi, Terza (13’st Diagne)
Allenatore: Gianni Letteriello
Asd Bovolone: Bonadiman, Cerchier, Samrani (5’st Saggioro),Magro (26’st Pizzoli), Rexhei, Mustafa,
Tamburini, Favalli, Morello, (15’st Donadoni), Marchioro (18’st Marangoni)
Allenatore: Manara
Arbitro: Sig. Termo della sezione di Padova
Rete: 3’pt Tamburini (B), 9’pt Costa (Z), 23’pt Cerchier (B), 32’pt Rexhepi (B), 45’pt Cont (Z), 19’st Favalli (B),
48’st Okonji (Z)
Dopo la bella vittoria di sette giorni fa, oggi i bianconeri ‘ptsono chiamati, per consolidare la posizione in
classifica, ad una prova di maturità contro il Bovolone, reduce da una sconfitta interna, che segue a 3
lunghezze.
Formazione tutta da inventare per Mister Gianni “Scorpione Bis” Letteriello, che deve fare i conti sia con la
nutrita infermeria che con le squalifiche. Fedele al suo credo, propone un 4-3-3 con Pedrelli ultima
frontiera; Trionfante, Tarulli, Costa e Cont con compiti da guastatori; nella terra di mezzo Guarino, Danzi e
Bellamoli; Okonji, Terza e Marconcini per sfondare le linee nemiche.
Con due clamorosi “svirgoloni” della difesa locale si apre il match; prima Costa e poi Renè “Saracinesca”
Pedrelli (quest’ultimo per un retro passaggio killer di Cont) regalano due calci d’angolo al Bovolone. Se il
primo si perde sul fondo, il secondo rompe l’equilibrio della partita: uno-due dalla bandierina, Trionfante si
attarda a chiudere e Tamburini, con un tiro a giro che ha più il sapore di un cross, trova invece il gol del
vantaggio. Dopo solo 3 minuti i bianconeri si trovano già ad inseguire. Trionfante cerca e trova Danzi, che
racimola solo l’angolo. La rovesciata del funambolico Okonji esce per un niente. Terza per Marconcini, che
però non arriva in orario all’appuntamento con il pallone. Il pareggio sembra essere lì dietro l’angolo.
Neanche il tempo di pensarlo. Bellamoli, dopo essersi abilmente destreggiato sulla trequarti, apparecchia
per Terza che senza pensarci due volte innesca Marconcini abbattuto in area da Verjoni, “ultimo uomo”.
Rigore e “solo” un clemente giallo per il centrale difensivo ospite. Orfani dello specialista Lima da Silva, si
incarica del tiro Riccardo “Mastino” Costa, che non sbaglia. Uno a uno e si ricomincia. Gli ospiti si gettano in
attacco e riescono a rimediare un paio di tiri dalla bandierina, ma senza colpo ferire. Per cercare di farsi
perdonare ci prova da lontano Verjoni, ma per avere l’assoluzione ci vorrebbe ben altro. Okonji, egoista,
prova a fare tutto da solo, ma il pallone è abbondantemente a lato. Ennesimo corner per gli ospiti e palla
nel mucchio, con Cerchier solo soletto al centro dell’area, che di testa gonfia nuovamente la rete. Ospiti
avanti. Bellamoli cerca dalla distanza di sorprendere BonadiMAN, il portiere ospite (il cui nome è una
garanzia), che però fa buona guardia. Lo Zevio cerca di mettere gli avversari all’angolo, ma appunto cerca.
Velocissimo contropiede del Bovolone con Trionfante che sgambetta Mustafa, lanciato a rete, ottenendo
un bel “rosso diretto”. Espulsione sacrosanta e punizione da appena fuori area. Sulla ribattuta del tiro di
Magro la sfera arriva, casualmente, al liberissimo Rexhepi, che dopo aver saltato anche Pedrelli la deposita
nel sacco. Per lo Zevio, sotto di due goal e con un uomo in meno, la “cosa” si fa seria. Anzi serissima. Magro,
dopo una bella combinazione sulla destra, trova solo i cartelloni pubblicitari. Sull’altro fronte Danzi, ben
servito da Marconcini, mette fuori. Adesso la partita è un “batti e ribatti”. Il tiro di Tamburini sul finire del
tempo si perde dalle parti di Piazza Santa Toscana. Un minuto di recupero e punizione da centrocampo per

lo Zevio: Pedrelli scorge la testa di Costa, stacco sontuoso, con Cont che in rovesciata non lascia scampo a
Bonadiman. 2 – 3 e tutti di volata negli spogliatoi per ricaricare le batterie.
Sulla bordata di Morello, assolutamente fuori misura, si riprende il gioco. Tarulli scodella nel mezzo un
cadeau che viene disinnescato dal volo plastico di Bonadiman. Ennesimo fallo dell’indisponente Rexhepi,
già ammonito, che rimedia il secondo rosso della giornata. Parità numerica ristabilita. Prima Danzi poi il neo
entrato Diagne cercano di impensierire Bonadiman, ma invano. Magro, invece, da abile prestigiatore del
football, mette un pallone al bacio per Favalli che, con un avvitamento carpiato, trova un eurogol. Azione
da spellarsi le mani per gli applausi. Mister Letteriello le prova tutte e sposta Tarulli in mezzo alla difesa per
consentire a Costa di agire da ariete offensivo. Per i bianconeri adesso esiste un solo schema, ovvero
buttare più palloni possibili nell’area di rigore ospite sperando nella zampata vincente. Marconcini da una
parte e Bosco & Tarulli dall’altra ne fanno spiovere in quantità industriale, ma l’attenta difesa ospite non
corre particolari pericoli. Okonji riesce a liberarsi con maestria, ma Bonadiman blocca sicuro. Lungo lancio
di Marconcini, parapiglia dalle parti del dischetto del rigore con Okonji che questa volta non sbaglia: 3 – 4.
Ormai non c’è più tempo; i quattro minuti concessi dal Direttore di Gara stanno per scadere. Sul pallonetto
fuori misura di Favalli a seguito dello stop da dimenticare di Pedrelli (non per niente fa il portiere) cala il
sipario sull’incontro.
Mastica amaro Giorgio “Derrik” Scandola: “Occasione persa o sprecata. Peccato. Ora però bisogna reagire e rimboccarsi le maniche Altrimenti…”

FZ

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 2 settimane

NEW! 👉 WordPress theme for lawyers, attorneys, legal offices, insurance companies. The design is awesome 😍 with jus…

@bold_themes - 4 mesi

🤩 Creative and beautiful Wordpress Theme for Therapy and Counseling - Lycka is now out!

@bold_themes - 4 mesi

If you have any support question regarding our WordPress themes and plugins please go to: a…