Prima SquadraL’ACD SCALIGERA RIDE, L’AC ZEVIO PIANGE!!! Non basta il gol circense di Okonji

Dicembre 6, 20210

A.C.D SCALIGERA – AC ZEVIO 1925 2 -1 (1  –  1)

A.C.D. SCALIGERA: Boninsegna, Signoretto (48’st Bonialdi), Sgarbossa, Annichiaraico, Samannà (39’st Melotti), Zorzella, Kovacevic (36’st Ionita) Locatelli, Mantovani (11’st Faccini), Andriani (25’st Pellegrini), Falavigna

Allenatore: Troccoli

Ac Zevio 1925: Pedrelli, Guarino (40’st Scandola), Tarulli (46’st Terza), Costa, Cont, Zenari (20’st Manente), Pretto, Taddei (35’st Bosco) , Okonji, Lima da Silva , Mainente (10’st Danzi)

Allenatore: Andrea Danese

Arbitro: Sig. Stoppa della sezione di Rovigo

Reti: 27’st Falavigna (S), 29’st Oknji (Z), 25’st Samannà (S)

Dopo dieci giornate lo Zevio 1925 perde l’imbattibilità esterna per “mano” della Scaligera. La prodezza di Okonji serve solo a rendere meno amara questa domenica.

Mister “Scorpione” Danese, dopo aver scontato i due turni di squalifica, torna in panchina e ripropone modulo e formazione che sette giorni fa si è imposta sull’Illasi. 

Non si può certo dire che la partenza, per entrambe le formazioni, sia al “ful di cotone”. Anzi. Per poter annotare sul block notes una conclusione degna di nota bisogna aspettare il 12’ minuto, quando Locatelli da buona posizione trova solo l’esterno della rete. Sull’altro fronte risponde un minuto dopo Guarino, con un tiro (?) bloccato senza problemi da Boninsegna, il portiere dei locali. La partita fatica proprio a decollare. I locali sono più intraprendenti, per modo di dire, dei bianconeri, che senza tanto sudare riescono a contenere le folate avversarie. Il Andriani si mette in proprio ma, invece di cercare un compagno meglio piazzato, calcia direttamente oltre la pista d’atletica. Quando gli ospiti tentano la giocata ci pensa l’attenta difesa giallorossa a spazzare via senza tanti fronzoli. Succede poco o niente. Per rendere la partita più intrigante ci pensa allora Costa, che al limite della propria area si fa soffiare la palla da Mantovani servendola su un piatto d’argento a Falavigna, che con una sberla poderosa trova il vantaggio. Lo Zevio non ci sta, ma si riversa nella metà campo avversaria senza tanta convinzione. Guarino si invola sulla fascia, lascia partire un traversone sul quale si avventa Okonji, che svirgolando clamorosamente la palla trova il gol mettendola sotto la traversa. Proteste vigorose da parte dei giocatori di casa, poiché a loro dire la sfera non avrebbe superato la linea di porta. Della medesima opinione i tifosi giallorossi, in particolare quelli sugli spalti più lontani dalla porta difesa da Boninsegna. Falavigna, nella circostanza un po’ egoista, spreca un’occasione più unica che rara. Il Direttore di Gara non vede l’atterramento di Pretto appena dentro l’area avversaria e fischia la fine della prima frazione. 

Con il diagonale di Falavigna, che fa la barba al palo, si riaccendono le ostilità. I giallorossi premono e lo Zevio soffre. Renè “Saracinesca” Pedrelli prima blocca sicuro un insidioso tiro dalla distanza, poi con i pugni respinge una traiettoria beffarda destinata nel sette alla sua destra. Sull’altro fronte, sul corner disegnato da Lima da Silva, l’incornata di Cont sorvola di mezzo centimetro la traversa. La punizione di Andriani dal vertice dell’area non trova il bersaglio grosso. Dopo la sfuriata iniziale calano i locali e salgono in cattedra gli ospiti. Lima da Silva, su punizione, con la deviazione della barriera trova solo il fondo. Calcio d’angolo, palla in mezzo e un difensore giallorosso, nel tentativo di spazzare via il pallone, con una cannonata fa tremare il palo della propria porta facendo sfumare l’azione. I locali ci provano da lontano, ma senza impensierire l’infreddolito Pedrelli. Il Direttore di Gara, con la generosità degna di un benefattore durante le Feste di Natale, si fa in quattro sia per fischiare tutto quello che può contro i bianconeri, sia per sanzionarli ad ogni “piè sospinto” con cartellini gialli alquanto discutibili, facendo infuriare non solo i giocatori ma anche i supporter sui gradoni. Ennesima punizione. La distanza è siderale, Locatelli cerca e trova la testa di Samannà a centro area, che mette la palla in fondo al sacco. Zevio costretto ad inseguire. Ci prova dalla distanza Annichiaraico, ma la sventola lambisce la vicina Tarmassia. Sul fronte offensivo di destra Danzi, dopo essersi ben destreggiato tra due avversari, lascia partire un invitante cross per Okonji, che con uno stacco sontuoso stampa il pallone sulla traversa. E due. Ormai siamo agli sgoccioli dell’incontro. Ci prova il neo entrato Bosco, ma il suo colpo di testa trova i guantoni di Boninsegna. Quatto i minuti di recupero. Sull’ennesimo giallo sventolato questa volta in faccia a Lima da Silva (mancava infatti solo lui da inserire nell’elenco dei cattivi e quindi perché farsi scappare questa bella opportunità?), il Direttore di Gara, con i canonici tre fischi, fischia la fine.

Telegrafico Mister Danese all’uscita dagli spogliatoi: “Partita da pareggio. Per le occasioni avute nel secondo tempo meritavamo qualcosa in più. Due episodi, su due nostri errori hanno determinato la sconfitta. Peccato ma non cambia nulla sul nostro percorso verso la salvezza. Adesso sotto con la capolista”.

FZ

Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

WOULD YOU LIKE TO JOIN OUR SOCCER CLUB?

Spread the love

ABOUT OXYGEN FC

logo-soccer-footer

Leverage agile frameworks to provide a robust synopsis for high level overviews. Iterative approaches to corporate strategy foster collaborative thinking to further the overall value proposition. Organically grow the holistic world view of disruptive innovation via workplace diversity and empowerment.

TWITTER

@bold_themes - 2 mesi

A new WordPress theme for car services, car detailing, auto wash & repair has been launched! Get it NOW at 40% off…

@bold_themes - 2 mesi

🥳New WP theme! Exceptional design with carefully planned demo content makes your job easier! #wordpress…

@bold_themes - 12 mesi

Take a moment to enjoy in our all time favorite and the bestseller in its niche Craft Beer, a WordPress theme for b…