Campionato Regionale Under 15

Zevio 3 febbraio 2019 ore 10.30 Stadio Comunale “Leo Todeschini”

A.C. ZEVIO 1925 vs F.C. VALDAGNO 3-2 (2-1)

Formazioni:-

AC Zevio:- Confente, Perlati, Bazzoni, Leucci, Vesentini (Cap.), Fiorentini (V.Cap), Piccoli, Bersan, Salà, Laariach. A disp. Carlotto, Elia, Zago, Papini, Lorenzoni. All. Dall’Omo.-

Valdagno:-Baccaro, Rubega, Dematini, Urbani, Daniele, Cestonaro, Duru, Rossato, Tecchio, Lora, Faccin. A disp. Ceolato, Cazzola, Xheka, Asnicar, Grandi, Schiavo. All.Preto.-

Marcatori:- al 5^ pt Fiorentini (Z), al 12^ pt Rubega (V), al 22^ pt Piccoli (Z), al 25^ st Duru (V) al 30^ st Lorenzoni (Z).-

Con una prestazione tutta carattere e determinazione nel voler raggiungere il risultato pieno, i giovanissimi regionali, riescono a battere il Valdagno, al termine di una partita disputata su un campo molto pesante ma tutto sommato accettabile. Dopo 5 minuti dal fischio di inizio, Zorzella serve in profondità Bersan che all’altezza della bandierina del calcio d’angolo destro prova a crossare in area ma la sfera viene deviata in calcio d’angolo da Dematini. Zorzella si incarica della relativa battuta e sul suo cross irrompe di prepotenza Fiorentini che con un colpo di testa ben assestato batte Baccaro e porta in vantaggio i bianconeri. La reazione del Valdagno non si fa attendere e le conseguenti azioni d’attacco si susseguono. Al 12^ minuto, anche in questo caso sugli sviluppi di un calcio d’angolo per gli ospiti ed ancora con un colpo di testa da parte di Rubega, arriva il pareggio del Valdagno. La partita continua ad essere giocata a viso aperto da entrambe le formazioni che cercano in tutti i modi di superarsi. Al 18^minuto su lancio di Rossato, Tecchio scappa sulla linea del fuori gioco e si presenta da solo al limite della nostra area ma Confente, attento nel seguire lo sviluppo dell’azione gli esce incontro e lo anticipa, aiutato anche da Vesentini che nel frattempo era riuscito a recuperare. Al 20^ minuto Leucci calcia una punizione dalla tre quarti campo e pesca in area Salà che è bravissimo a controllare la sfera ed a liberarsi del diretto marcatore, ma la sua conclusione da pochi passi, viene bloccata da Baccaro. Passano due minuti e Leucci salta Urbani che lo sgambetta a pochi metri dall’area ospite. Lo stesso Leucci si incarica della battuta del calcio di punizione e con un tiro fortissimo impegna Baccaro che, è bravo nell’intercettare la sfera ma non riesce a trattenerla e Piccoli è il più reattivo di tutti nel ribadirla in goal, riportando in vantaggio lo Zevio. Nuova rabbiosa reazione del Valdagno che al 28^ va vicinissimo al secondo pareggio. Lora, supera Leucci che lo trattiene per la maglia, causando il relativo calcio punizione a circa 20 metri dalla porta di Confente in posizione centrale e la sua inevitabile ammonizione. Daniele si incarica della battuta del predetto calcio di punizione e lascia partire un gran tiro rasoterra sul quale Confente riesce a compiere un vero e proprio miracolo deviando la sfera sul palo alla sua destra. Sulla ribattuta del palo gli attaccanti ospiti cercano in tutti i modi spingere la sfera in goal ma sul batti e ribatti che ne viene fuori Fiorentini e Vesentini riescono a proteggere la nostra porta prima che Bazzoni riesca a spazzare via il pallone, allontanando definitivamente la minaccia. Il primo tempo si chiude quindi con i nostri ragazzi in vantaggio ma anche con la consapevolezza che, la strada che porta alla vittoria della gara, è ancora lunga. Ed infatti la ripresa vede subito il Valdagno spingere con convinzione alla ricerca del pari, ma anche scoprirsi ai contropiedi dei nostri ragazzi. Al 10^ minuto proprio sullo sviluppo di una ripartenza bianconera, Bersan subisce un fallo a circa 20 metri dalla porta di Baccaro. Della battuta si incarica ancora Leucci che lascia partire una conclusione forte e precisa indirizzata al sette alla sinistra del portiere ospite che, quando ormai sembra battuto, compie un vero e proprio miracolo e con un gran colpo di reni riesce a togliere la sfera dalla porta ed a mandarla in calcio d’angolo. Ancora Valdagno pericoloso al 15^ con una conclusione dal limite di Rossato, sulla quale Confente resta pietrificato, ma che per fortuna va fuori di pochissimo. Passano pochi minuti ed Elia che nel frattempo era subentrato ad Laariach viene fermato in modo irregolare al limite dell’area del Valdagno; si assiste quindi al replay della punizione battuta poco prima da Leucci con relativo miracolo di Baccaro che anche questa volta, vince la sfida personale con il centrocampista bianconero. Al 25^ minuto, Salà compie un fallo su Rubega sulla nostra tre quarti campo, in posizione laterale ed il relativo calcio di punizione fischiato dall’arbitro, permette ai Vicentini di salire in massa nella nostra area. Sulla conseguente battuta di Daniele, dopo una serie di rimpalli, il pallone giunge a Duru che da pochi passi batte l’incolpevole Confente portando quindi la gara sul 2 a 2. Ma i nostri giovanissimi oggi non hanno intenzione di rinunciare ai 3 punti e riprendono ad attaccare. Al 28^ minuto ancora Bersan scappa al suo marcatore e viene atterrato al limite dell’area del Valdagno in posizione laterale. Leucci calcia ancora la relativa punizione, crossando un pallone forte verso la porta del Valdagno, sul quale nè Bersan nè Elia riescono nella deviazione a pochi passi dalla porta. Al 30^ minuto, ennesimo fallo su Bersan stavolta a centrocampo, Leucci batte velocemente la punizione cercando Zorzella sulla fascia destra, Dematini lo anticipa di testa ma la palla, sbatte sulla schiena di Cestonaro e carambola in area giungendo sui piedi di Loenzoni che, poco prima, aveva preso il posto di Piccoli il quale, da posizione decentrata, con un tocco di prima intenzione prende d’infilata l’ottimo Baccaro e realizza il goal del 3-2, quello che da la vittoria ai padroni di casa. Termina senza ulteriori sussulti quella che, sicuramente, è stata la partita più bella ed avvincente dei giovanissimi regionali, vista nella stagione in corso al Leo Todeschini, grazie anche al valore alla bravura ed all’atteggiamento mai ostruzionistico della squadra ospite, complimenti sinceri a tutti i protagonisti.

SL

Leave a comment