Campionato Regionale Under 15

Domenica 17 febbraio 2019 ore 10.30 Stadio Comunale “Leo Todeschini”

A.C.ZEVIO 1925 vs UNION OLMO CREAZZO 3-4 (2-2)

Formazioni:-

A.C. Zevio:- Confente, Perlati, Laariach, Leucci, Vesentini (Cap), Fiorentini (V.Cap), Zorzella, Zago, Bersan, Salà, Piccoli. A disp. Carlotto, Morini, De Grandi, Papini, Lorenzoni, Elia, Marcantoni, Corrà. All. Dall’Omo.-

U.Olmo Creazzo:- Moschini, Contessi, Quartarone, Firulesko, Rutzittu, Pesavento, Pino, De Arruda, Gatto, Bertoncini, Sbabo. A disp. Coltro, Manzon, Rady, Marin, Mantoan. All. Simic

Marcatori:-al 14^ pt Zorzella rig. (Z) al 25^ pt Gatto (OC), al 29^ pt Rutzittu (OC), 32^ pt Leucci (Z) al 9^ rig. ed al 12^ st De Arruda (OC) al 23^ st Lorenzoni (Z)

Note:- al 22^ st espulso Salà (Z)

Dopo tre vittorie consecutive, al termine di una gara molto combattuta, i giovanissimi regionali, vengono sconfitti tra le mura amiche dai vicentini dell’Olmo di Creazzo. Eppure la partita era iniziata molto bene, con i nostri ragazzi che dopo un paio di situazioni pericolose in area avversaria in cui Piccoli e Bersan erano stati fermati all’ultimo istante, erano riusciti a portarsi in vantaggio. Zorzella, dopo essersi liberato del suo marcatore, aveva servito in area Bersan, che era stato atterrato al momento di calciare e l’arbitro aveva concesso la massima punizione; lo tesso Zorzella dal dischetto aveva quindi trasformato il rigore e portato in vantaggio i bianconeri. Nei minuti successivi, approfittando dello sbandamento degli avversari, Salà prima e Zorzella poi, in azioni “fotocopia”, dopo aver saltato i rispettivi avversari nei pressi dell’area avversaria, anziché servire lo smarcatissimo Bersan, avevano continuato a portare palla ed ad essere così fermati. E come sempre succede nel calcio, dal possibile 2-0 sprecato per eccesso di egoismo, al 25^ minuto arrivava il pareggio ospite. Salà commetteva un fallo sulla tre quarti su Bertoncini, che consentiva ai nostri avversari di salire in massa nella nostra area. Lo stesso Bertoncini si incaricava della battuta del calcio di punizione e scodellava una palla al centro della nostra area sulla quale, dopo un batti e ribatti, era Gatto il più lesto di tutti ad intervenire ed a battere Confente. Subito il pari i nostri giovanissimi arretravano il baricentro e facevano fatica ad uscire dalla loro metà campo. A peggiorare la situazione, al 27^ minuto, arrivava anche l’infortunio di Zago, che costringeva Dall’Omo al cambio ed a ridisegnare la squadra. Piccoli, fino a quel momento impiegato come esterno sinistro, prendeva il posto di Zago come interno di centrocampo, mentre Marcantoni, all’esordio a livello regionale, subentrava per l’infortunato ed andava ad occupare la posizione di Piccoli e cioè quella di esterno sinistro, ruolo peraltro mai ricoperto prima, trattandosi di una prima punta. Neanche il tempo di assorbire i cambi di uomini e posizioni che, al 29^ minuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rutzittu con un gran colpo di testa batteva Confente per la seconda volta e portava in vantaggio gli ospiti. La reazione dei nostri ragazzi però era immediata ed al 32^ minuto, Salà guadagnava un calcio di punizione al limite dell’area vicentina. Della battuta si incaricava Leucci che, lasciava un partire una vera e propria “sassata” che, piegava le mani di Moschini e finiva in rete, dando il pareggio ai bianconeri. Il primo tempo finiva quindi sul risultato di 2-2. La ripresa delle ostilità, vedeva ancora i nostri avversari comandare il gioco ed al 9^ minuto, Vesentini nel tentativo di fermare Gatto all’interno della nostra area, con un intervento scoordinato, colpiva la palla con il braccio e l’arbitro concedeva il penalty che veniva trasformato da De Arruda. Difesa completamente in bambola tre minuti dopo e De Arruda lasciato completamente da solo a pochi passi dalla nostra porta, girava al volo un cross proveniente dalla destra da parte di Pino e realizzava il quarto goal dell’Olmo di Creazzo. Al 20^ minuto, Lorenzoni prendeva il posto di Vesentini e Salà viniva abbassato in posizione di difensore centrale. Ma il cambio di posizione di Salà durava pochissimo, in quanto al 22^ minuto, dopo aver subito un fallo a centrocampo, immediatamente fischiato dall’arbitro, il bianconero aveva una reazione nei confronti dell’autore dell’intervento spingendolo via e l’arbitro giustamente lo espelleva. Dalla relativa punizione, nasceva però il goal del 3 a 4; Leucci metteva una palla verso la porta vicentina sulla quale si fiondava in neo entrato Lorenzoni che con un tocco di prima intenzione batteva il portiere ospite. Nei minuti restanti, i nostri ragazzi, pur rischiando qualcosa sul piano difensivo, iniziavano ad attaccare ma neanche la fortuna era dalla loro parte. Al 30^ minuto, Bersan, servito in area da Perlati, riusciva a liberarsi di due avversari ed a lasciar partire una conclusione fortissima che si stampava sull’incrocio dei pali della porta vicentina. Pochi istanti dopo, Leucci pescava in area Zorzella che a pochi metri dalla porta colpiva di testa a “colpo sicuro”, ma anche stavolta la sfera sbatteva sull’incrocio dei pali già colpito da Bersan, ritornava sui piedi dell’esterno zeviano che però da posizione defilatissima ed in precario equilibrio non riusciva a centrare la porta. Finiva così una gara che, aldilà dei singoli episodi che, con un pò di buona sorte in più, avrebbero anche potuto portare almeno un punto in classifica, non sarà certo ricordata come una delle meglio giocate quest’anno.

SL

Leave a comment