Cazzano di Tramigna 9 settembre 2018 ore 15.30

U.S.D. Valtramigna Cazzano-A.C. Zevio 1925 3-4 (2-1)

Arbitro Sig.Bronzato di Legnago

Marcatori:- 10^ Pimazzoni (V), 20^ Turozzi (V), 39^ Corbo (Z), 47^ Corbo (Z) 52^ Baltieri (Z) 60^ Corbo (Z) 75^ Turozzi (V)

U.S.D. Valtramigna Cazzano:- Stevanovic, Fedrigo, Benini, Gianello, Pimazzoni, Baldinazzo, Ballarotto, Verze, Lorenzi, Compaore, Turozzi (Cap); a disposizione Fiorio, Bogoni, De Luca, Zarantonello, Pasini, Zambellan, Bartolomioli, Meneghetti.-

A.C. Zevio 1925:- Pedrelli, Gerardi, Gianello, Vallani (De Mori), Scolaro, Scolari (Cap), Zenari, Poli (V.Cap) (Padurean), Cherobin (Bernardi), Corbo,Baltieri (Mainente); a disposizione Santi, Padurean, Cherubin, Bolog, Bernardi, De Mori, Mainente, Perotti.-

Partenza shock per la giovane formazione bianconera all’esordio in campionato sul campo della quotata ed esperta formazione di casa.

Pronti via ed il Valtramigna Cazzano  inizia ad attaccare a testa bassa e già al 5^ minuto, Pedrelli è autore di un intervento miracoloso con un volo plastico sulla sua sinistra, su conclusione avversaria destinata nel sette.

Al 10^ minuto però, sullo sviluppo di un calcio di punizione nei pressi del calcio d’angolo sulla fascia destra d’attacco avversaria, Pimazzoni sfugge alla marcatura della nostra difesa e con un potente colpo di testa batte l’incolpevole Pedrelli.

La reazione dello Zevio non si fa attendere e poco dopo Baltieri con un bel tiro rasoterra da posizione defilata all’interno dell’area,  impegna seriamente Stevanovic.

Al 20^ i padroni di casa raddoppiano in modo alquanto rocambolesco; calcio d’angolo per lo Zevio respinto fuori area dalla difesa avversaria, palla che arriva sulla tre quarti campo sui piedi di Scolari che calcia immediatamente in porta, la palla colpisce un avversario ed il rimpallo si trasforma in un assist per Turozzi, che in più che sospetta posizione di fuori gioco, si invola verso la nostra porta e batte Pedrelli per la seconda volta.

A questo punto sarebbe stato più lecito attendersi il crollo definitivo della giovane formazione Zeviana ed invece i ragazzi di Mister Piasere hanno continuato a giocare come che nulla fosse ed a cercare l’episodio che potesse riaprire la partita.

Il loro atteggiamento, è stato quindi premiato al 38^  minuto, quando Corbo è riuscito a sfuggire all’arcigna difesa avversaria, a saltare Stevanovic in uscita ed a depositare il pallone nella porta vuota.

Sulle ali dell’entusiasmo, lo Zevio dopo circa tre minuti, riesce a costruire il contropiede da cui nasce l’episodio che fa da spartiacque alla gara.

Calcio d’angolo per il Valtramigna respinto fuori area dalla nostra difesa e lancio immediato per Corbo che si presenta nuovamente da solo al limite dell’area avversaria e salta Stevanovic che lo atterra; calcio di punizione dal limite per i bianconeri ed espulsione del portiere avversario.

Entra quindi Fiorio, 12^ del Valtramigna che è subito fortunato, in quanto la predetta punizione dal limite viene calciata da Capitan Scolari il quale con un tiro perfetto colpisce il palo alla sua destra.

Il primo tempo si chiude sul 2-1 per i padroni di casa.

Inizia quindi il secondo tempo ed i bianconeri sono inarrestabili; nel giro di un quarto d’ora, prima Corbo con un gran tiro dal limite dell’area realizza il goal del 2-2, poi Baltieri su “imbucata” di Scolari in area con un tiro a fil di palo realizza il goal del sorpasso e poi ancora Corbo con un’altra bella conclusione appena dentro l’area, realizza il goal del 4-2 che sembra chiudere i giochi.

Ed è qui invece che viene fuori l’unica nota dolente del pomeriggio per la nostra squadra che, in vantaggio di 2 goal crede forse troppo presto che la partita sia finita e permette ai forti avversari di prendere coraggio ed ad iniziare ad attaccare in modo pericoloso, nonostante l’inferiorità numerica.

Conseguentemente, al 75^ da un cross dalla fascia d’attacco sinistra avversaria, Turozzi, con un colpo di testa a pochi metri dalla nostra porta realizza il goal del 3-4 e riapre quindi l’incontro.

Fortunatamente però, nonostante gli attacchi poco ragionati ma comunque rabbiosi dei padroni di casa, il goal del pareggio non arriva, anzi è ancora Corbo con un’altro gran tiro da dentro l’area avversaria da posizione defilata, a colpire il palo interno, sfiorando quindi il poker personale ed il quinto goal per lo Zevio.

Al triplice fischio dell’arbitro, esplode la gioia di tutta la squadra e di Mister Piasere che, contando le ultime quattro partite della scorsa stagione, centra la quinta vittoria di fila sulla panchina dello Zevio.

Bravi…bravissimi tutti…ma ovviamente…una nota particolare di merito va giustamente riconosciuta a bomber Corbo, per le tre marcature personali e per aver costantemente tenuto impegnata la difesa avversaria.

Sperando che i primi tre pesantissimi punti conquistati siano di buon auspicio per il proseguimento del campionato…forza ragazzi …e forza Zevio !!!

Stefano Leucci