Category Archives: Giovanissimi Regionale

Battuta d’arresto

Campionato Regionale Under 15

Domenica 17 febbraio 2019 ore 10.30 Stadio Comunale “Leo Todeschini”

A.C.ZEVIO 1925 vs UNION OLMO CREAZZO 3-4 (2-2)

Formazioni:-

A.C. Zevio:- Confente, Perlati, Laariach, Leucci, Vesentini (Cap), Fiorentini (V.Cap), Zorzella, Zago, Bersan, Salà, Piccoli. A disp. Carlotto, Morini, De Grandi, Papini, Lorenzoni, Elia, Marcantoni, Corrà. All. Dall’Omo.-

U.Olmo Creazzo:- Moschini, Contessi, Quartarone, Firulesko, Rutzittu, Pesavento, Pino, De Arruda, Gatto, Bertoncini, Sbabo. A disp. Coltro, Manzon, Rady, Marin, Mantoan. All. Simic

Marcatori:-al 14^ pt Zorzella rig. (Z) al 25^ pt Gatto (OC), al 29^ pt Rutzittu (OC), 32^ pt Leucci (Z) al 9^ rig. ed al 12^ st De Arruda (OC) al 23^ st Lorenzoni (Z)

Note:- al 22^ st espulso Salà (Z)

Dopo tre vittorie consecutive, al termine di una gara molto combattuta, i giovanissimi regionali, vengono sconfitti tra le mura amiche dai vicentini dell’Olmo di Creazzo. Eppure la partita era iniziata molto bene, con i nostri ragazzi che dopo un paio di situazioni pericolose in area avversaria in cui Piccoli e Bersan erano stati fermati all’ultimo istante, erano riusciti a portarsi in vantaggio. Zorzella, dopo essersi liberato del suo marcatore, aveva servito in area Bersan, che era stato atterrato al momento di calciare e l’arbitro aveva concesso la massima punizione; lo tesso Zorzella dal dischetto aveva quindi trasformato il rigore e portato in vantaggio i bianconeri. Nei minuti successivi, approfittando dello sbandamento degli avversari, Salà prima e Zorzella poi, in azioni “fotocopia”, dopo aver saltato i rispettivi avversari nei pressi dell’area avversaria, anziché servire lo smarcatissimo Bersan, avevano continuato a portare palla ed ad essere così fermati. E come sempre succede nel calcio, dal possibile 2-0 sprecato per eccesso di egoismo, al 25^ minuto arrivava il pareggio ospite. Salà commetteva un fallo sulla tre quarti su Bertoncini, che consentiva ai nostri avversari di salire in massa nella nostra area. Lo stesso Bertoncini si incaricava della battuta del calcio di punizione e scodellava una palla al centro della nostra area sulla quale, dopo un batti e ribatti, era Gatto il più lesto di tutti ad intervenire ed a battere Confente. Subito il pari i nostri giovanissimi arretravano il baricentro e facevano fatica ad uscire dalla loro metà campo. A peggiorare la situazione, al 27^ minuto, arrivava anche l’infortunio di Zago, che costringeva Dall’Omo al cambio ed a ridisegnare la squadra. Piccoli, fino a quel momento impiegato come esterno sinistro, prendeva il posto di Zago come interno di centrocampo, mentre Marcantoni, all’esordio a livello regionale, subentrava per l’infortunato ed andava ad occupare la posizione di Piccoli e cioè quella di esterno sinistro, ruolo peraltro mai ricoperto prima, trattandosi di una prima punta. Neanche il tempo di assorbire i cambi di uomini e posizioni che, al 29^ minuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rutzittu con un gran colpo di testa batteva Confente per la seconda volta e portava in vantaggio gli ospiti. La reazione dei nostri ragazzi però era immediata ed al 32^ minuto, Salà guadagnava un calcio di punizione al limite dell’area vicentina. Della battuta si incaricava Leucci che, lasciava un partire una vera e propria “sassata” che, piegava le mani di Moschini e finiva in rete, dando il pareggio ai bianconeri. Il primo tempo finiva quindi sul risultato di 2-2. La ripresa delle ostilità, vedeva ancora i nostri avversari comandare il gioco ed al 9^ minuto, Vesentini nel tentativo di fermare Gatto all’interno della nostra area, con un intervento scoordinato, colpiva la palla con il braccio e l’arbitro concedeva il penalty che veniva trasformato da De Arruda. Difesa completamente in bambola tre minuti dopo e De Arruda lasciato completamente da solo a pochi passi dalla nostra porta, girava al volo un cross proveniente dalla destra da parte di Pino e realizzava il quarto goal dell’Olmo di Creazzo. Al 20^ minuto, Lorenzoni prendeva il posto di Vesentini e Salà viniva abbassato in posizione di difensore centrale. Ma il cambio di posizione di Salà durava pochissimo, in quanto al 22^ minuto, dopo aver subito un fallo a centrocampo, immediatamente fischiato dall’arbitro, il bianconero aveva una reazione nei confronti dell’autore dell’intervento spingendolo via e l’arbitro giustamente lo espelleva. Dalla relativa punizione, nasceva però il goal del 3 a 4; Leucci metteva una palla verso la porta vicentina sulla quale si fiondava in neo entrato Lorenzoni che con un tocco di prima intenzione batteva il portiere ospite. Nei minuti restanti, i nostri ragazzi, pur rischiando qualcosa sul piano difensivo, iniziavano ad attaccare ma neanche la fortuna era dalla loro parte. Al 30^ minuto, Bersan, servito in area da Perlati, riusciva a liberarsi di due avversari ed a lasciar partire una conclusione fortissima che si stampava sull’incrocio dei pali della porta vicentina. Pochi istanti dopo, Leucci pescava in area Zorzella che a pochi metri dalla porta colpiva di testa a “colpo sicuro”, ma anche stavolta la sfera sbatteva sull’incrocio dei pali già colpito da Bersan, ritornava sui piedi dell’esterno zeviano che però da posizione defilatissima ed in precario equilibrio non riusciva a centrare la porta. Finiva così una gara che, aldilà dei singoli episodi che, con un pò di buona sorte in più, avrebbero anche potuto portare almeno un punto in classifica, non sarà certo ricordata come una delle meglio giocate quest’anno.

SL

Inarrestabili !!!

Campionato Regionale Under 15

Bovolone, Domenica 10 febbraio 1019 ore 10.30

ASD BOVOLONE vs A.C.ZEVIO 1925 1-3 (1-3)

Formazioni:-

Asd Bovolone:- Lanza, Pachera, Bissoli, Pizzoli D., Pizzoli F., Lovato, Perina, Fiero, Schenato, Frisenda, Masiero. A disp. Lorenzetti, Marchioro, Signorini, Mariaci, Tortolò, Bertagnon, Marcon. All. Minardi.-

Ac Zevio:- Confente, Perlati, Bazzoni, Leucci, Vesentini (Cap.), Fiorentini (V.Cap), Piccoli, Bersan, Salà, Laariach. A disp. Manzati, Zago, Lorenzoni, Papini, Cipriani, Elia, De Grandi . All. Dall’Omo.-

Marcatori:- al 4^ pt Bersan (Z), al 9^ pt Salà (Z), a 12^ pt Schenato rig. (B), al 19^ pt Bersan (Z).-

Per la prima volta nella stagione in corso, i giovanissimi regionali riescono a vincere tre partite di fila. Dopo il Nogara ed il Valdagno, è toccato al quotato Bovolone questa mattina, cedere il passo ai nostri ragazzi. Sin dal fischio di inizio della gara, i giovanissimi hanno occupato la metà campo avversaria e già al 4^ minuto, Bersan servito in area da Salà, ha saltato Pachera, ha resistito al ritorno del difensore centrale Pizzoli F. e quasi dal dischetto del rigore ha lasciato partire una conclusione forte e precisa che si è insaccata nel sette alla sinistra di Lanza. Appena altri 5 minuti ed ancora Bersan scappa sulla fascia destra, salta Bissoli, serve al limite dell’area del Bovolone l’accorrente Leucci il quale di prima serve Salà che, proveniente dal lato opposto, si inserisce in modo perfetto, anticipa Lanza e gonfia la rete per la seconda volta. Subito il secondo goal in nove minuti, i ragazzi del Bovolone hanno una reazione d’orgoglio e salgono in massa verso la nostra area. Al 12^ minuto, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, nell’area Zeviana nasce una mischia, Masiero calcia verso la porta e Perlati intercetta la conclusione con il braccio staccato dal corpo; l’arbitro concede la massima punizione ai padroni di casa che, Schenato, trasforma con un tiro preciso alla sinistra di Confente. Ma la gioia del Bovolone dura pochissimo. Al 19^ minuto infatti, lo “scatenato” Bersan, si libera quasi sul vertice destro dell’area avversaria ed incrocia un gran tiro che, dopo aver colpito il palo interno alla destra di Lanza si insacca e porta quindi a 3 i goal bianconeri. Il Bovolone accusa il colpo e dopo i “fuochi d’artificio” dei primi 19 minuti, la gara si appiattisce ed il tempo scorre senza particolari sussulti fino alla fine del primo tempo. Alla ripresa delle ostilità, sullo sviluppo della prima azione, Leucci lancia in profondità ancora Bersan, che entra in area, supera Bissoli e serve l’accorrente Zorzella, al quale, al momento della conclusione, l’arbitro fischia un fuori gioco, quanto meno dubbio. Un inizio del secondo tempo cosi frizzate, lascerebbe preludere ad una frazione di gioco scoppiettante ed invece, quella descritta, resterà praticamente l’unica azione degna di nota fino alla fine del match. Infatti nella restante parte di gara, il gioco ristagna quasi sempre a centrocampo, ove i contrasti decisi da parte dei calciatori di entrambe le squadre, causano numerose interruzioni ed il gioco non decolla mai. I nostri ragazzi, pur abbassandosi un pò troppo, riescono a controllare la gara senza mai andare in affanno o correre veri e propri pericoli. Gli unici interventi di Confente, sono da registrare su un paio di punizioni dalla media distanza ed un paio di uscite sicure in occasione di calci d’angolo per il Bovolone. Buono anche il contributo giunto dai ragazzi che hanno iniziato la partita in panchina; Elia ha sostituito Laariach sulla fascia sinistra, Zago ha preso il posto di Piccoli a centrocampo, Lorenzoni quello di Salà in attacco ed infine De Grandi è subentrato a Zorzella ed ha assunto la posizione di punta centrale, con lo spostamento di Bersan sulla fascia destra. Bravi e complimenti a tutti e siccome l’appetito vien mangiando… speriamo di continuare ad averne a partire dalla partita di domenica prossima, quando al Leo Todeschini, arriverà l’Olmo di Creazzo, formazione impelagata nella lotta per non retrocedere che, sicuramente scenderà in campo con l’intenzione di vendere cara la pelle.

SL

La partita più bella

Campionato Regionale Under 15

Zevio 3 febbraio 2019 ore 10.30 Stadio Comunale “Leo Todeschini”

A.C. ZEVIO 1925 vs F.C. VALDAGNO 3-2 (2-1)

Formazioni:-

AC Zevio:- Confente, Perlati, Bazzoni, Leucci, Vesentini (Cap.), Fiorentini (V.Cap), Piccoli, Bersan, Salà, Laariach. A disp. Carlotto, Elia, Zago, Papini, Lorenzoni. All. Dall’Omo.-

Valdagno:-Baccaro, Rubega, Dematini, Urbani, Daniele, Cestonaro, Duru, Rossato, Tecchio, Lora, Faccin. A disp. Ceolato, Cazzola, Xheka, Asnicar, Grandi, Schiavo. All.Preto.-

Marcatori:- al 5^ pt Fiorentini (Z), al 12^ pt Rubega (V), al 22^ pt Piccoli (Z), al 25^ st Duru (V) al 30^ st Lorenzoni (Z).-

Con una prestazione tutta carattere e determinazione nel voler raggiungere il risultato pieno, i giovanissimi regionali, riescono a battere il Valdagno, al termine di una partita disputata su un campo molto pesante ma tutto sommato accettabile. Dopo 5 minuti dal fischio di inizio, Zorzella serve in profondità Bersan che all’altezza della bandierina del calcio d’angolo destro prova a crossare in area ma la sfera viene deviata in calcio d’angolo da Dematini. Zorzella si incarica della relativa battuta e sul suo cross irrompe di prepotenza Fiorentini che con un colpo di testa ben assestato batte Baccaro e porta in vantaggio i bianconeri. La reazione del Valdagno non si fa attendere e le conseguenti azioni d’attacco si susseguono. Al 12^ minuto, anche in questo caso sugli sviluppi di un calcio d’angolo per gli ospiti ed ancora con un colpo di testa da parte di Rubega, arriva il pareggio del Valdagno. La partita continua ad essere giocata a viso aperto da entrambe le formazioni che cercano in tutti i modi di superarsi. Al 18^minuto su lancio di Rossato, Tecchio scappa sulla linea del fuori gioco e si presenta da solo al limite della nostra area ma Confente, attento nel seguire lo sviluppo dell’azione gli esce incontro e lo anticipa, aiutato anche da Vesentini che nel frattempo era riuscito a recuperare. Al 20^ minuto Leucci calcia una punizione dalla tre quarti campo e pesca in area Salà che è bravissimo a controllare la sfera ed a liberarsi del diretto marcatore, ma la sua conclusione da pochi passi, viene bloccata da Baccaro. Passano due minuti e Leucci salta Urbani che lo sgambetta a pochi metri dall’area ospite. Lo stesso Leucci si incarica della battuta del calcio di punizione e con un tiro fortissimo impegna Baccaro che, è bravo nell’intercettare la sfera ma non riesce a trattenerla e Piccoli è il più reattivo di tutti nel ribadirla in goal, riportando in vantaggio lo Zevio. Nuova rabbiosa reazione del Valdagno che al 28^ va vicinissimo al secondo pareggio. Lora, supera Leucci che lo trattiene per la maglia, causando il relativo calcio punizione a circa 20 metri dalla porta di Confente in posizione centrale e la sua inevitabile ammonizione. Daniele si incarica della battuta del predetto calcio di punizione e lascia partire un gran tiro rasoterra sul quale Confente riesce a compiere un vero e proprio miracolo deviando la sfera sul palo alla sua destra. Sulla ribattuta del palo gli attaccanti ospiti cercano in tutti i modi spingere la sfera in goal ma sul batti e ribatti che ne viene fuori Fiorentini e Vesentini riescono a proteggere la nostra porta prima che Bazzoni riesca a spazzare via il pallone, allontanando definitivamente la minaccia. Il primo tempo si chiude quindi con i nostri ragazzi in vantaggio ma anche con la consapevolezza che, la strada che porta alla vittoria della gara, è ancora lunga. Ed infatti la ripresa vede subito il Valdagno spingere con convinzione alla ricerca del pari, ma anche scoprirsi ai contropiedi dei nostri ragazzi. Al 10^ minuto proprio sullo sviluppo di una ripartenza bianconera, Bersan subisce un fallo a circa 20 metri dalla porta di Baccaro. Della battuta si incarica ancora Leucci che lascia partire una conclusione forte e precisa indirizzata al sette alla sinistra del portiere ospite che, quando ormai sembra battuto, compie un vero e proprio miracolo e con un gran colpo di reni riesce a togliere la sfera dalla porta ed a mandarla in calcio d’angolo. Ancora Valdagno pericoloso al 15^ con una conclusione dal limite di Rossato, sulla quale Confente resta pietrificato, ma che per fortuna va fuori di pochissimo. Passano pochi minuti ed Elia che nel frattempo era subentrato ad Laariach viene fermato in modo irregolare al limite dell’area del Valdagno; si assiste quindi al replay della punizione battuta poco prima da Leucci con relativo miracolo di Baccaro che anche questa volta, vince la sfida personale con il centrocampista bianconero. Al 25^ minuto, Salà compie un fallo su Rubega sulla nostra tre quarti campo, in posizione laterale ed il relativo calcio di punizione fischiato dall’arbitro, permette ai Vicentini di salire in massa nella nostra area. Sulla conseguente battuta di Daniele, dopo una serie di rimpalli, il pallone giunge a Duru che da pochi passi batte l’incolpevole Confente portando quindi la gara sul 2 a 2. Ma i nostri giovanissimi oggi non hanno intenzione di rinunciare ai 3 punti e riprendono ad attaccare. Al 28^ minuto ancora Bersan scappa al suo marcatore e viene atterrato al limite dell’area del Valdagno in posizione laterale. Leucci calcia ancora la relativa punizione, crossando un pallone forte verso la porta del Valdagno, sul quale nè Bersan nè Elia riescono nella deviazione a pochi passi dalla porta. Al 30^ minuto, ennesimo fallo su Bersan stavolta a centrocampo, Leucci batte velocemente la punizione cercando Zorzella sulla fascia destra, Dematini lo anticipa di testa ma la palla, sbatte sulla schiena di Cestonaro e carambola in area giungendo sui piedi di Loenzoni che, poco prima, aveva preso il posto di Piccoli il quale, da posizione decentrata, con un tocco di prima intenzione prende d’infilata l’ottimo Baccaro e realizza il goal del 3-2, quello che da la vittoria ai padroni di casa. Termina senza ulteriori sussulti quella che, sicuramente, è stata la partita più bella ed avvincente dei giovanissimi regionali, vista nella stagione in corso al Leo Todeschini, grazie anche al valore alla bravura ed all’atteggiamento mai ostruzionistico della squadra ospite, complimenti sinceri a tutti i protagonisti.

SL

Goleada bianconera

Campionato regionale Under 15

Nogara 27 gennaio 2019 ore 10.30

S.S.D. NOGARA CALCIO vs A.C. ZEVIO 1925 0-6 (0-5)

Formazioni:-

Nogara:-Radici, Soave, Marcato, De Nicolo, Mantovani, Ballottari (Cap), De Stefano, Caprioli, Nose, Agazzali (V.Cap), Soldà. A disp. Cipoiat, Bissolo, Cagliarauc, Tin, Oliacri, Coltri. All. Greggio.-

Zevio:-Moneghini, Perlati, Bazzoni, Leucci, Vesentini (Cap), Fiorentini (V.Cap), Zorzella, Piccoli, Elia, Bersan, Laariach. A disp. Carlotto, De Grandi, Zago, Papini, Cipriani, Lorenzoni. All.Dall’Omo.-

Marcatori:- al 5^ pt Zorzella, al 14^ pt Zorzella (rig.) al 17^ pt Zorzella (rig.) al 25^ pt Ballottari autogol, 34^ pt Piccoli, 33^ st Cipriani.-

Poco più di un’ allenamento quello sostenuto questa mattina dai nostri under 15 sul campo dei pari età del Nogara. Dopo neanche 5 minuti di gioco in cui i nostri ragazzi erano già stati pericolosi un paio di volte in area avversaria, Zorzella, grazie ad un “liscio” di Marcato a due passi dalla porta difesa da Radice, con una conclusione di destro porta in vantaggio i bianconeri. Tra il 14^ ed il 17^ minuto, l’arbitro concede agli Zeviani due calci di rigore, per atterramenti in area di Zorzella prima e di Leucci poi ed in entrambi i casi i tiri dagli undici metri, vengono trasformati in goal sempre da Zorzella, che realizza cosi la sua tripletta personale. A conferma dello scarsissimo livello dei biancorossi di casa, oggi in maglia blu, al 25^ minuto, Capitan Ballottari, nel tentativo di respingere un cross fatto partire dal lato destro dell’attacco bianconero, devia nella sua porta la sfera e batte Radici per la quarta volta. Copione della partita che non cambia con gli ospiti sempre pericolosi e con le occasioni che continuano a susseguirsi. Al 30^ minuto Bersan serve Leucci al limite dell’area del Nogara e quest’ultimo lascia partire una bella conclusione che si stampa sulla traversa della porta di Radici. Quasi allo scadere del tempo, dall’unico calcio d’angolo battuto dal Nogara nella prima frazione di gioco e prontamente respinto fuori dalla nostra difesa, parte il contropiede che praticamente sancisce la fine dell’incontro con un tempo d’anticipo. Piccoli recupera la sfera al limite della nostra area e lancia in profondità Leucci che punta dritto verso la porta avversaria, resiste al tentativo di recupero di Mantovani, entra in area in posizione decentrata, conclude in porta ma Radici stavolta riesce a respingere la conclusione del bianconero. Leucci però è lesto a recuperare il pallone ed a servirlo a Piccoli che, intelligentemente, aveva seguito lo sviluppo dell’azione e che prontamente lo deposita in rete da pochi passi; 5-0 e tutti negli spogliatoi per l’intervallo. Nella secondo tempo, giustamente, entrambi i Mister, danno spazio alle rispettive panchine. Per i bianconeri, Papini sostituisce Bazzoni dal 1^ minuto, Leucci al 5^ lascia il campo a Zago, Cipriani al 10^ prende il posto di Laariach , Lorenzoni subentra ad Elia al 15^ ed infine al 20^ Carlotto sostituisce tra i pali Moneghini. Nella seconda parte della gara, il gioco “latita”, da ricordare solo un bel intervento di Moneghini su Caprioli al 15^ minuto ed il goal di Cipriani allo scadere, quest’ultimo bravo a deviare in porta da pochi passi, una punizione calciata da Zorzella dal vertice destro dell’area del Nogara, concessa dall’arbitro per fallo su Bersan. Concludendo, aldilà della pochezza degli avversari, una buona prestazione dei nostri giovanissimi e tre punti fondamentali per il proseguimento del campionato.

SL

Una beffa che fa male

Campionato Regionale Under 15

Verona Domenica 20 gennaio 2019 ore 10.30 Stadio “V.Mazzola”

ASDPOL VIRTUS vs A.C. ZEVIO 1-1 (0-0)

Formazioni:-

Virtus:- Zamboni Ballarotto Peruzzi Doro Mitrica Saccomanni Lapolla Conti Brunelli Bertazzoni Pierdomenico. A disp. Salvagno Cravet Amaini Peretti Pellelegrini Antolini Maini Piazzola. All. Bragantini

AC Zevio:- Confente Perlati Bazzoni Leucci Salà Fiorentini Zorzella Piccoli Bersan Lorenzoni Laariach. A disp. Moneghini Cipriani Vesentini Papini De Grandi Elia Zago. All. Dall’Omo.

Marcatori:- al 5^ del st Perlati (Z) al 28^ st Brunelli (V)

Dopo aver praticamente dominato per l’interno arco della partita, i nostri giovanissimi regionali, portano a casa solo un pareggio che stavolta risulta particolarmente amaro, in quanto i padroni di casa, riescono a capitalizzare al massimo l’unica vera occasione da goal costruita in tutta la gara. Pronti via ed i bianconeri chiudono nella loro metà campo i Virtusini. Al 5^ minuto, Leucci calcia una punizione da posizione centrale, a circa venticinque metri dalla porta di Zamboni con la sfera che sfiora la traversa e finisce a fondo campo. Poco dopo Laariach lancia Lorenzoni in profondità ma Zamboni è attento e con un’uscita bassa riesce ad anticipare l’attaccante Zeviano ed a sventare il pericolo. Ancora bianconeri pericolosi a metà primo tempo, quando riescono a chiudere in area gli avversari ed a battere una serie consecutiva di calci d’angolo, sull’ultimo dei quali battuto da Zorzella, la palla si stampa sul primo palo e sulla conseguente mischia nessuno dei nostri attaccanti riesce a ribadire in porta. Al 30^ minuto Bersan serve Piccoli in profondità sulla fascia sinistra, quest’ultimo è bravo a crossare a centro area ed a servire Zorzella che, da pochi metri dalla porta anticipa ottimamente Mitrica ma la sua conclusione finisce alta sulla traversa e sfuma quindi una grande occasione per passare in vantaggio. Allo scadere del primo tempo, i padroni di casa si fanno pericolosi per la prima volta con un calcio di punizione dal limite della nostra dell’area battuto da Doro, che accarezza la traversa e finisce fuori. Inizia quindi la ripresa e dopo pochi minuti finalmente arriva il meritatissimo goal del vantaggio dei bianconeri, grazie ad un tiro al volo di sinistro di Perlati, lasciato partire dal limite dell’area Virtussina, dopo fuga sulla fascia sinistra di Bersan. La reazione dei padroni di casa non arriva e conseguentemente la partita continua a svolgersi prevalentemente nella loro metà campo. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo al 15^ minuto, è Salà che appena fuori area raccoglie la respinta della difesa di casa, controlla di petto la sfera e con grande coordinazione conclude in porta ma la palla sfiora la traversa della porta di Zamboni. Al 20^ minuto arriva l’occasione per chiudere la partita, Zorzella ricambia il favore avuto nel primo tempo e dalla fascia destra pesca in area Piccoli il quale è bravissimo a controllare la sfera ma da pochi passi non riesce a battere Zamboni, peraltro molto reattivo ad uscirli incontro ed a chiudergli lo specchio della porta. Portiere di casa sempre protagonista al 25^ quando viene impegnato severamente ancora da una punizione calciata da Leucci da posizione defilata. Si arriva quindi al 28^ minuto, quando viene concessa alla Virtus una punizione sulla nostra tre quarti campo. Doro si incarica della battuta della stessa e scodella in area un pallone sul quale interviene Fiorentini ma che giunge lo stesso a Brunelli, il quale lasciato colpevolmente solo dai nostri ragazzi, batte Confente da pochi passi e la beffa è servita. Nei minuti restanti, i bianconeri tentano in tutti i modi di rendersi pericolosi anche con i nuovi attaccanti entrati, Elia e De Grandi, quest’ultimo un ritorno importante dopo un lungo infortunio, mentre in precedenza Zago aveva sostituito Laariach a centrocampo, ma il risultato non cambia più. Peccato, veramente peccato, perché aldilà di ogni faziosità, quest’anno non è certo la prima volta che i nostri ragazzi raccolgono molto meno di quanto meritato sul campo.

SL

Paluani nel panettone Zorzella Laaraich e Fiorentini, tre gol d’oro

Partita al panettone (non ancora digerito) per tutto il primo tempo per entrambe le squadre e dono dell’Epifania da parte dello Zevio in occasione della rete di Bruno.
Secondo tempo con squadre più toniche ma con lo Zevio agguerrito che agguanta la vittoria e supera il Paluani Life in classifica.

Paluani Life – Zevio (1-0) 1-3

Paluani Life: Tommasi, Ottolini, Mannella, Avesani, Sandrini, Migliorini (27’st Ferraretto), Trimini, Righetti, Brancato, Baffa, Bruno. A disp. Rabitti, Andreoli, Bertolasi, Martinelli, Ghedini, Gurita. All. Zito Tommaso

Zevio 1925: Manzati (30’st Confente), Perlati, Bazzoni, Leucci, Vesentini R. (25’st Zago), Fiorentini, Zorzella, Piccoli, Bersan, Salà, Lorenzoni (1°st Laaraich). A disp. Papini, Merra, Morini.  All. Dall’Omo Ivan

Arbitro: Enrico Tosi di Verona
Reti: 15’pt Bruno (PL),5’st  Fiorentini (Z), 15’st Zorzella, 30’st Laaraich (Z)

Gioca leggermente meglio il Paluani Life nel primo tempo contro uno Zevio inguardabile; entrambe le squadre risentono della pausa natalizia e ritmo e collegamenti denotano approssimazione.
La difesa dello Zevio poi fa ricordare a tutti che è la giornata dell’Epifania, quella dei regali: infatti su un calcio d’angolo battuto da Trimini a rientrare, la palla accarezza la traversa per arrivare comoda sui piedi di Bruno che non può sbagliare, appostato libero da sorveglianza a un metro dalla linea di porta,.
Sbraita mister Dall’Omo dalla panchina (ma questa non è una novità) per dare la sveglia ai suoi; ci riesce solo in parte con due incursioni di Lorenzoni e Bersan concluse con  tiri errati.Ci riesce meglio, mister Dall’Omo, a svegliare i suoi nella ripresa. Mentre il Paluani continua la sua gara all’insegna del poco ma bene, lo Zevio grazie all’innesto di Laaraich cambia musica, da natalizia diventa rock e per il Paluani inizia la disfatta.
Prima avvisaglia la dà proprio Laaraich al 3′: il tiro potente ed angolato costringe Tommasi ad un plastico volo per deviare in angolo.Ma lo Zevio non molla alla ricerca del pareggio, costringendo i difensori a falli necessari che mettono all’opera lo specialista Zorzella a battere punizioni da fuori area: dopo un primo tentativo infruttuoso, al secondo per fallo su Bersan, il suo tiro accende una mischia furibonda in area con tre tiri ribattuti, ci pensa infine Fiorentini ad insaccare fra una selva di gambe. 1-1 e la gara sembrerebbe terminata qui, perchè lo Zevio sembra accontentarsi del risultato ma il ritmo sempre basso del Paluani accende altri desideri nei bianconeri che intravvedono la possibilità della vittoria.
E’ sempre Laaraich che spinge sulla fascia destra e che promuove le azioni più pericolose.
Al 18′ dopo un tentativo di Bruno che spara alto in piena area, nasce una ripartenza veloce che mette in condizioni Bersan di superare il suo angelo custode Sandrini. Il centrale non fa complimenti e blocca fallosamente Bersan a cinque metri dall’area di rigore. Batte ancora Zorzella con un tiro perfido quanto fortunato: la palla angolata supera il portiere in volo, incoccia il palo e rimbalza sul portiere il volo per carambolare in rete.
Bello quanto sfortunato il volo, non può essere autorete: il gol, sia pure fortunoso, viene accreditato a Zorzella.
Sul 2-1 si scuote finalmente il Paluani Life e fa vedere le cose migliori con alcune iniziative in fascia di Ottolini e un discreto movimento a centrocampo con Righetti, Brancato e Baffa.
Mister Dall’Omo sorprende tutti cambiando il portiere a 5 minuti dal termine: la mossa fa inorridire alcuni tifosi bianconeri (“…ma come si fa a mettere un portiere freddo a pochi minuti dal termine?…) ma Confente, appena entrato  si fa applaudire per un colpo di reni a deviare sopra la traversa una punizione dal limite dell’area battuta da Righetti.
Come al solito a gol mancato succede il gol subito: se ne va in percussione Laaraich appoggiato da Zorzella e Salà per sorprendere la difesa gialloblu e perforare per la terza volta la porta del Paluani.
Poco o niente da segnalare negli ultimi minuti: la difesa dello Zevio con Bazzoni, Leucci e Vesentini tiene bene senza ricorrere a falli e per festeggiare una vittoria insperata.
Paluani Life migliorerà, quello visto nella prima parte della stagione era altra cosa.

Tratto da Giovanigol..R.G.

—————————

Vittoria fondamentale

CastelnuovoSandrà – Zevio 1925: (0-0) 0-1
CastelnuovoSandrà : 
Cozzolino, Butturini, Indricean, Cavaletti, Lombardo, D’Angelo, Mattinelli, Polce, Boni, D’Aiello, Tonello.  
A disp. Filali, Bino, Bonomini, De Lume, Peroni, Rigo, Perugini, Beri, Morina. 
Dir. Acc. Rigo Manuele.

Zevio 1925 :Manzati, Perlati, Bazzoni, Leucci, Vesentini, Salà, Zorzella, Piccoli, Bersan, Lorenzoni, Cipriani.A disp. Carlotto, Morini, Uche, Merra.All. Ivan Dall’omo

Arbitro: Andrea Micheletto di Verona

Reti: 30’st Bersan (Z)

Nel primo tempo le occasioni da rete sono state alla pari perchè  gli ospiti sprecano due importanti opportunità per passare in vantaggio. La prima al 10′ minuto capita sui piedi di Lorenzoni che su calcio d’angolo battuto da Piccoli colpisce al volo ma la palla va fuori di poco. La seconda, cinque minuti dopo, capita sui piedi di Bersan che libero da ottima posizione dentro l’area del Castelnuovo lascia partire un gran tiro che sfiora il palo alla destra di Cozzolino. I padroni di casa pareggiano i conti al 20′ minuto, con una doppia occasione nella stessa azione quando sempre da calcio d’angolo Bazzoni colpisce di testa da pochi passi e Manzati compie un vero miracolo respingendo la conclusione sulla quale si avventa bomber Boni che nel tentativo di ribadire in goal colpisce la traversa.Nel secondo tempo il copione non cambia con il gioco che ristagna a centrocampo dove i rispettivi reparti sono più bravi a distruggere che a costruire. A metà tempo Bersan scappa alla difesa avversaria e si presenta da solo davanti a Cozzolino ma quest’ultimo è bravissimo a respingere la conclusione del bianconero. Al 30′ minuto arriva l’episodio che decide il match, lorenzoni è bravo a controllare il pallone a centrocampo ed a servire in profondità Bersan che stavolta solo davanti a Cozzolino non sbaglia e lo batte con un tiro lento ma preciso. Nelle battute finali il Castelnuovo attacca in modo deciso ma piuttosto sterile ed il risultato non cambia.Vittoria importantissima per lo Zevio1925 che si allontana dalle ultimissime posizioni e si prepara ad affrontare il prossimo 6 gennaio la Paluani Life.in una sfida quasi decisiva per capire come saranno gli scenari del girone di ritorno (area salvezza), mentre il Castelnuovo, spensierato,  riceverà il Valdagno, con i vicentini che in caso di sconfitta saranno immersi nella zona più nevrotica del campionato.

Bottino pieno per i Giovanissimi Regionali

Zevio 1919 – Nogara Calcio: (0-1) 3-1

Zevio 1919: Manzati, Perlati, Bazzoni, Zorzella, Visentini, Fiorentini, Piccoli, Uce, Cipriani, Salà, De Grandi. A disp. Carlotto, Andreis, Cerne, Zago, Morini, Lorenzoni, Rossi, Papini, Salarolo. All. Dall’Omo Ivan

Nogara Calcio: Cipollat, Jin, Soave, Cagliarane, Ballottari, Mantovani, Auram, Coltri, Cremonini, Marcomini, Caprioli,. A disp. Radicci, Nosè, Roncari, Farina. All. Anna Ferrari.

Arbitro: Nikolaj Bozzolan di Verona
Reti:7′ Caprioli (N), 9′ e  17′ rig + rig Zorzella (Z), 35’st Lorenzoni (Z)

La stessa sensazione, ovvero che il risultato può essere a portata di mano, ce l’ha anche il Nogara che cerca la vittoria fra due squadre ripescate per meriti sportivi.
E infatti i biancorossi oggi in maglia blue, cercano subito l’affondo  con iniziative del possente Cremonini che si propone al tiro nel giro di due minuti.
Le squadre in campo si presentano con lo stesso schieramento, 4-3-3, piuttosto aggressivi in avanti ma molto deboli, entrambe,  a centrocampo. Nogara mette in mostra muscoli e centimetri in altezza ed è grazie a quest’ultimi che Marco Caprioli (migliore dei suoi), al 15′, svetta in alto per depositare in rete un traversone dell’iperattivo Avram Daniel.
Giorgio Scandola dalla tribuna allarga le braccia, prevedendo una sconfitta anche perchè il centrocampo veniva sistematicamente saltato da lanci lunghi, poco giocabili dagli avanti bianconeri e preda dei difensori del Nogara.
Ma anche per i ragazzi di Ferrari Anna il centrocampo era terra di nessuno e questo stava a dimostrare l’immaturità tecnica delle due squadre. Udita in tribuna: “…questi ragazzi dovrebbero imparare a ragionare di più a centrocampo, se ricevono una palla pulita hanno tempo due secondi per decidere cosa fare…passare vicino, tirare o lanciare…” Ma devono imparare a ragionare col pallone fra i piedi, senza l’angoscia di liberarsi malamente della palla. Sacrosanto.
Lo Zevio reagiva ma senza far del male. Zorzella a centrocampo cercava dialoghi improbabili mentre in avanti per ben due volte  Uce Joushua si trova la palla buona per andare a rete: nella prima viene contrastato in area piuttosto rudemente da Ballottari ma l’arbitro lascia correre, nella seconda si lancia in velocità su un lancio lungo e di testa sul rimbalzo riesce a scavalcare il portiere ma c’è Mantovani che salva quasi sulla linea.

Si va al riposo col Zevio depresso e col Nogara sufficientemente carico e sicuro dei propri mezzi.
Nell’intervallo, mister Dall’omo opera il cambio che si rivelerà vincente: toglie un attaccante e inserisce Zago, centrocampista. Adesso i bianconeri girano meglio e le palle da centrocampo in avanti sono più precise e giocabili. Di questo nuovo assetto ne approfitta Piccoli che guadagna del giro di pochi minuti due rigori: il primo al 9′ ( placcato dal portiere) e il secondo per un atterramento in area da parte di un difensore. Alla battuta va Zorzella che infila due volte la porta del Nogara e porta in vantaggio i suoi.
La panchina biancorossa spinge all’attacco i ragazzi per rimontare ma la difesa bianconera fa buona guardia e concede poco ai tentativi biancorossi che riescono a guadagnare due calci d’angolo e una punizione dal limite.
Più efficace il centrocampo dello Zevio che nei minuti di recupero riesce a “pescare” il subentrato Lorenzoni il quale si presenta tutto solo davanti al portiere Cipolat. Il numero 1 lo stoppa al momento del tiro, la palla s’impenna e Lorenzoni con caparbietà unica riesce a spingere la palla in porta, di testa o di piede non si sa, ma con tanta caparbietà quello sì.
Da oggi nasce, forse, un nuovo Zevio, caparbio e più sicuro delle proprie risorse.
In bocca al lupo anche al Nogara, Anna Ferrari sa cosa deve fare.

Pari…e patta

ZEVIO1925-VIRTUS
ZEVIO1925
Manzati, Perlati, Bazzoni, Zago, Vesentini, Fiorentini, Piccoli, Zorzella, Cipriani, Salà, De Grandi
A Disp. Carlotto, Andreis, Cerne, Morini, Merra, Rossi, Salarolo Lorenzoni, Uce
All.Ivan Dall’ Omo
VIRTUS
Albertini, Ballarotto, Amanni, Doro, Mitrica, Saccomani, Maini, Conti,Brunelli, Morandini, Pierdomenico
A Disp. Zouaghi, Piazzola, Peretti, Giacomelli, Macchella, Lapolla, Bertazzoni, Pellegrini, Migliorini
All. Mattia Bragantini
Reti: De Grandi (Z), Lapolla (V)
Partita:
Casacche tradizionali per le squadre che scendono in campo, bianconere per lo Zevio, rossoblu per la Virtus.
Le squadre si affrontano a viso aperto, ne scaturisce un primo tempo piacevole.
Mentre i “colpi” sono nella ripresa, batte per primo lo Zevio, tiro dal limite di De Grandi che finalmente rompe il ghiaccio e porta in vantaggio i ragazzi di mister Ivan.
La partita sembra in controllo, ma i Virtussini non ci stanno e raggiungono il pareggio con un gran tiro da fuori di Lapolla!
Gli ultimi minuti vedono meno gioco e sembra che il pareggio vada bene a tutti.
Al fischio finale il pareggio lascia qualche rammarico!
Dai ragazzi lo spirito deve essere questo e…..FORZA ZEVIO!!!!!
Ligio

 

Costa & Aldegheri non bastano

SCALIGERA-ZEVIO1925 (3-1) 4-3

SCALIGERA
Filippi, Signoretto, Cani, Tesini, Buratto, Brutti, Pachera, Grecu, Bonato, Morellato, Dalloca
A Disp. Denuncio, Cantamessa, Reame, Perina, Taccini, Melotti, Di Bona
All. Nicola Tomasetto

ZEVIO1925
Ciamparglini, Cantù, Montanari, Giusti, Scagno, Celona, D’Angelo, Salà, Aldegheri, Costa, De Grandi
A Disp. Mezzari, Tosi, Rivato, Mercanti
All. Alessandro Dian

Reti: Bonato (S), Aldegheri (Z), Dalloca (S), Morellato(S), Aldegheri 2 (Z), Montanari aut. (S)

Partita:
Le squadre si presentano al comunale di Isola della Scala pronte a darsi battaglia il terreno è in ottime condizioni le lascia presagire una bella partita.
Lo Zevio va sotto al 10 un tiro da fuori area non trattenuto dal nostro portiere la cui respinta finisce sui piedi della punta Bonato che insacca. I nostri sono pronti a reagire e il pareggio arriva poco dopo con Aldegheri che con un bel diagonale su assist di Costa insacca.
Due infortuni per lo Zevio costretto a sostituire De Grandi e Celona e la Scaligera ne approfitta del nuovo assetto e al 27 va in vantaggio con tiro rasoterra da fuori area di Dalloca! Pareggio sfiorato dallo Zevio con Aldegheri con palla sfiorata dal portiere che mette in calcio d’angolo, bella partita, prima del riposo ecco il 3-1 per la Scaligera, Splendido Pallonetto del numero 10 Morellato che da da posizione defilata mette la palla alle spalle dell’ incolpevole Ciamparglini e il primo tempo finisce sotto di 3-1.
Nella ripresa i ragazzi di Dian partono motivati e al 20 accorcia Aldegheri su un delicato tocco in pallonetto di Costa che lo smarca e lo mette a tu per tu con il portiere , attaccano i bianconeri e di rimessa i padroni di casa hanno una buona occasione ma D’angelo sventa un gol sicuro ribattendo un tiro a portiere battuto.
Colpisce ancora l’asse Costa-Aldegheri 3 pari! Gli sforzi per raggiungere il pareggio nel finale si fanno un po’ sentite, e Scaligera passa con una sfortunata deviazione di Montanari che mette fuori causa il portiere 4-3 e da lì a poco fischio finale!
Partita molto combattuta e ben giocata da entrambe le squadre. Zevio che penalizzato dai due infortuni iniziali non ha sfigurato e no meritava sicuramente la sconfitta bene Costa che con tre assist ha propiziato i tre gol di Aldegheri il bomber non delude mai……dai ragazzi avanti….e FORZA ZEVIO!

Ligio