Monthly Archives: marzo 2018

Obiettivo raggiunto

Zevio 26 marzo 2018 ore 18.00 Stadio Comunale “Leo Todeschini M.O. V.M”

AC Zevio 1925-A.S.D.Nogara 8-0 (2-0) (4-0) (2-0)

Formazioni:-

A.C. Zevio 1925:- 1) Saorin 2) Llusha, 3) Benetti, 4) Carli, 5) Corrà, 6) Meneghelli, 7) La Rosa, 8) Lenghel, 9) Bersan, 10) Leucci, 11) Marcantoni, 13) Crivelli, 14) Caliari, 19) Guarise. All.Benini

A.S.D. Nogara:- 1) Bellè, 2) Agazzani, 3) Crooss, 4) Danese, 5) Farina, 6) Francioli, 7) Sparapan, 8) Marcomini, 9) Olivieri, 10 ) Lanza, 11) Previdi, 13) Poltronieri. All.Martini

Il recupero della seconda giornata del “Città di Verona”, sarà
sicuramente ricordato come uno dei pomeriggi più belli, vissuti dagli
esordienti secondo anno, durante l’annata in corso.
Condannati a battere il Nogara con almeno  sei goal di scarto, per
avere la matematica certezza del superamento del turno, i ragazzi
Zeviani, sono scesi in campo con una grinta ed una carica
agonistica a dir poco “impressionante”.
Padroni di casa in classico completo bianconero, con pantaloncini e
calzettoni neri, ospiti in maglia bianca con pantaloncini e
calzettoni rossi.
Sin dalle prime battute di gioco, i nostri esordienti, si sono
stabiliti nella metà campo avversaria ed hanno cercato in tutti i modi
di scardinare la difesa ospite. Verso la metà del primo tempo, la
pressione Zeviana è stata finalmente premiata ed è arrivato il goal
che ha sbloccato il risultato, grazie ad un tiro di un nostro
centrocampista, respinto, ma non bloccato dal portiere ospite e ribadito
in rete da un’attaccante bianconero, lesto ad avventarsi sul pallone.
Galvanizzati dalla marcatura, i nostri ragazzi, hanno continuato ad
attaccare, riuscendo sempre però, a mantenere un equilibrio tale che gli
ha permesso di non correre nessun pericolo serio durante i tentativi
di replica da parte del Nogara.
Sul finire del primo tempo, è giunto il goal del raddoppio, firmato
dall’esterno destro, liberato solo davanti al portiere ospite, da una
“imbucata” di un suo compagno del centrocampo.
L’inizio del secondo tempo, è stato quello che ha dato probabilmente
la convinzione giusta ai nostri ragazzi per il raggiungimento
dell’obiettivo.
Infatti, dopo pochissimi istanti, l’esterno destro, sfugge per
l’ennesima volta al controllo del suo marcatore, entra in area di rigore e viene
“falciato” da un’avversario, motivo per il quale l’arbitro concede la
massima punizione senza alcuna protesta da parte del Nogara.
Sul dischetto si presenta un nostro centrocampista che con un tiro
angolato rasoterra, batte il portiere ospite sulla sua destra.
Passano nuovamente pochissimi minuti ed ancora una volta il nostro
esterno destro salta il suo marcatore, giunge a fondo campo e serve ad
un nostro attaccante il più comodo dei palloni da spingere in rete.
Il Nogara non riesce più neanche ad accennare ad una benché minima
reazione e va completamente in “bambola”.
Ancora  pochi minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo, un nostro
centrocampista con un gran tiro a volo, insacca per la quinta volta.
Si arriva quindi agli ultimi istanti del secondo tempo e dopo
l’ennesimo fallo subito dal nostro “scatenato” esterno destro,
l’arbitro concede il relativo calcio di punizione, da posizione vicina
al vertice sinistro dell’area avversaria.
Un nostro centrocampista posiziona il pallone per la battuta della punizione ed i ragazzi del Nogara,
a testimonianza dello stato confusionale in cui ormai si trovano,
non mettono nessuno né sul punto di battuta, né abbozzano a formare la
barriera.
L’arbitro fischia ed il nostro centrocampista, approfittando della
situazione, lascia partire un gran tiro che si insacca sotto
l’incrocio dei pali e realizza il  tanto sospirato sesto goal,
venendo poi sommerso dall’abbraccio, quasi liberatorio, di tutti i compagni;
una scena veramente bella, che testimonia ancora una volta il grande
“spirito di gruppo” presente all’interno della squadra.
Nel terzo e conclusivo tempo, l’obiettivo dei nostri esordienti, è
quello di tenere lontani dalla nostra area gli avversari, perché un
eventuale loro goal, li costringerebbe, a loro volta, a doverne
realizzare un’altro.
La tattica li premia ed infatti, continuando ad attaccare, arrivano
anche il settimo e l’ottavo goal, entrambi a firma del nostro esterno
destro, rispettivamente con un tiro a pochi metri dalla porta
avversaria e su rigore concesso per atterramento di un nostro
attaccante.
Nel finale, giunge anche l’occasione, ancora su calcio di rigore, di
realizzare addirittura il nono goal, ma il centrocampista che si
incarica della battuta, stavolta tira alto sopra la traversa; ma in un
pomeriggio del genere, l’errore, fa veramente poco male.
Che dire…solo un immenso “grazie” ai nostri esordienti per essere
riusciti a centrare un’obiettivo molto importante come quello della
qualificazione agli ottavi di finale del Città di Verona.
Continuando così,  sia nella stagione in corso, che in quelle future,
ci regalerete sicuramente grandi soddisfazioni.
Pronti per le prossime sfide…come sempre… forza ZEVIO !!!….e
ancora grazie ragazzi.

Stefano Leucci

Un punto per ciascuno e tutti felici

Tabellino:
Zevio 1925-Montorio (1-1) 1-1.

Zevio:
Fadini,Ligorio,Perlini,Campedelli,Benedetti,Bazzoni,Gallucci,
Marini,Montanari,Bonetti,Maiolo,Rodeghero,Saletti,Xibraku,Pegoraro,Hakim.
All. Bertassello Cristian

Montorio:
Leoni,Albrigi,Cristofori,Borghero,Guerra,Valle,Profor,Braga,Gazzi,Cavalleri,Moroni,Cason,Caliari,Ambrosini,Peroni,Gaburro.
All. Carboniero Paolo

Arbitro: Giuseppe Papasidero di Verona

Reti: 5’ Bonetti ( Z ) , 9’ Profor ( M )

Lo Zevio in divisa bianca affronta tra le mura domestiche il Montorio in divisa nero-verde .
La partita inizia in maniera frizzante , le squadre lasciano poco spazio alla fase di studio e fin dai primi minuti “i blancos” attaccano cercando la via del gol e si presentano in area avversaria con un cross di Bazzoni dalla destra che trova Maiolo all’altezza del dischetto , lo stesso batte a rete ma il suo tiro risulta debole e finisce tra le braccia di Leoni.
Dopo poche giocate arriva il vantaggio dello Zevio con Bonetti che dopo uno scambio con Montanari si accentra e da fuori area di sinistro trafigge il portiere avversario con un tiro “chirurgico” che finisce in rete sotto la traversa.
La partita potrebbe sembrare in discesa per i ragazzi di Bertassello ma così non accade e sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla finisce sui piedi del numero 7Profor che con un rasoterra di collo sinistro incrocia in rete sul secondo palo alle spalle dell’incolpevole Fadini.
Entrambe le formazioni giocano a viso aperto e nella prima frazione di gioco appuntiamo un’occasione per parte , prima lo Zevio , su punizione dalla trequarti battuta tesa in area da Campedelli viene deviata in rete da Montanari ma il portiere si fa trovare pronto e blocca , sul fronte opposto il centroavanti , su palla lanciata in verticale, si invola centralmente verso la porta difesa da Fadini che in uscita riesce a sventare la minaccia.
Dopo l’intervallo riprendono “le ostilità” ,lo Zevio dimostra di ambire ai tre punti e si rende subito pericoloso con una percussione centrale di Montanari, innescato da Gallucci , che viene bloccato dal bravo numero 1 del Montorio con una tempestiva uscita , la palla rimane però tra i piedi del nostro centravanti che crossa morbido sul secondo palo per l’accorrente Maiolo che di testa purtroppo sfiora il palo.
Entrambe le formazioni effettuano qualche cambio , per lo Zevio entra Xibraku in sostituzione di Gallucci e successivamente anche Saletti e Pegoraro che subentrano rispettivamente a Maiolo e Ligorio.
IlMontorio non demorde e tenta addirittura il colpaccio , al 70’ si presenta con la sua veloce ala destra a tu per tu con Fadini che difende la propria porta deviando “alla Garella” in calcio d’angolo un tiro da distanza ravvicinata.
Nei minuti finali le squadre si allungano , complice la stanchezza , e non si registrano vere occasioni da rete.
Per concludere , una partita piacevole giocata su buoni ritmi , entrambe le compagini hanno lottato per conquistare i tre punti ma alla fine un punto per ciascuno appaga tutti…o quasi…

Grazie ragazzi e
sempre Forza Zevio !

Andrea Campedelli

Vittoria e passaggio alle fasi finali

OPPEANO-ZEVIO1925 (0-1) 0-1

OPPEANO
Sgarzella, Gentili, Passarini, Di Pasquale, Popolo, Agnolin, Tisato, Faccio, Beltrame, Zendeli, Galbier
A Disp, : Huhu, Tosetto, Bonadiman, Leardini, Manzo, Huhu G., Lafata
All. Luca Spezie

ZEVIO1925
Grigolini, Dal Forno, Amariei, Terzi, Zampa, Pasti, Formenti, Perotti, Strambini, Mainente, Zenzolo
A Disp.: Rodeghero, Xibraku, Freddo, Meneghelli, Libelli, Osagie
All. Christian Piasere

Reti: Formenti (Z)

Partita:
Le squadre si schierano a metà campo l’Oppeano con una strana divisa giallo verde,
i nostri con l’elegante divisa nera a bande bianche, pantaloncini bianchi.
Partono molto forte i ragazzi di mister Piasere nei primi dieci minuti fioccano occasioni, ma la mira lascia desiderare, alla metà del tempo buon fraseggio a metà campo lancio in profondità ottima incursione di Formenti che supera in velocità il diretto avversario salta il portiere e deposita in rete applausi!!!
La gara scivola secondo programma, il controllo dei giovani bianconeri è totale, non si contano conclusioni a rete dei locali nei due tempi, Grigolini si guadagna la pagnotta solo per due uscite in presa alta e per qualche disimpegno coni piedi.
Anche il secondo tempo è una coppia incolla del primo, solito bel fraseggio e le solite occasioni fallite, oggi il fare gol era un fastidio.
Complimenti al mister, allo staff tecnico, dirigenti di squadra e soprattutto a tutti i ragazzi che oggi hanno conquistato il diritto di accedere al girone finale!
BRAVI BRAVI AVANTI TUTTA MAI MOLAR e…..FORZA ZEVIO!

Ligio

Sconfitta senza alibi

ZEVIO1925-COLOGNA VTA (0-2) 1-3

ZEVIO1925
Dell’Osbel, Pachera, Bianconi, Boniardi, Padovani, Poli, Sarti, Marchetto, Ravelli, Begali, Stevani
A Disp. : Santi, Balestro, Bolog, Gomis, Comunian, Scandolara, Giurgevich
All. Francesco Marafioti

COLOGNA VENETA
Pastorella, Dal Lago, Morin, Bersan, Rezzadore, Pastorello, Sinigaglia, Fabris, Castagnaro, Gasparetto, Donatello
A Disp.: Carazzato, Valente, Bedin, Brankovic, Gasparello, Albino, Frison
All. Salvatore Di Paola

Arbitro: sig. Davide Lacara sez. di Bassano del Grappa

Reti: Bersan (C), Castagnaro (C), Bersan (C), Marchetto (Z)

Partita
Le squadre si presentano in campo agli ordini del sig. Lacara, Zevio in completo bianco Cologna in completo giallo, partita combattuta ed equilibrata per venti minuti, poi come ultimamente accade al primo errore si subisce.
Malinteso Boniardi Dell’Osbel ne approfitta Bersan ed è 1-0, passa qualche minuto ed il raddoppio è servito bella triangolazione in area e per Castagnaro è un gioco da ragazzi depositare in rete con un tap-in dà sotto misura.
All’inizio del secondo tempo da un corner Bersan colpisce indisturbato di testa triplica, partita chiusa!!!
A poco serve la reazione d’orgoglio, oltre a qualche buona occasione, una traversa, e al gol di Marchetto che accorcia e salva un po’ l’onore.
Così non va, la classifica non è delle migliori però:
BISOGNA CREDERCI E MAI MOLLARE!!!!! ………….FORZA ZEVIO

Costa & Aldegheri non bastano

SCALIGERA-ZEVIO1925 (3-1) 4-3

SCALIGERA
Filippi, Signoretto, Cani, Tesini, Buratto, Brutti, Pachera, Grecu, Bonato, Morellato, Dalloca
A Disp. Denuncio, Cantamessa, Reame, Perina, Taccini, Melotti, Di Bona
All. Nicola Tomasetto

ZEVIO1925
Ciamparglini, Cantù, Montanari, Giusti, Scagno, Celona, D’Angelo, Salà, Aldegheri, Costa, De Grandi
A Disp. Mezzari, Tosi, Rivato, Mercanti
All. Alessandro Dian

Reti: Bonato (S), Aldegheri (Z), Dalloca (S), Morellato(S), Aldegheri 2 (Z), Montanari aut. (S)

Partita:
Le squadre si presentano al comunale di Isola della Scala pronte a darsi battaglia il terreno è in ottime condizioni le lascia presagire una bella partita.
Lo Zevio va sotto al 10 un tiro da fuori area non trattenuto dal nostro portiere la cui respinta finisce sui piedi della punta Bonato che insacca. I nostri sono pronti a reagire e il pareggio arriva poco dopo con Aldegheri che con un bel diagonale su assist di Costa insacca.
Due infortuni per lo Zevio costretto a sostituire De Grandi e Celona e la Scaligera ne approfitta del nuovo assetto e al 27 va in vantaggio con tiro rasoterra da fuori area di Dalloca! Pareggio sfiorato dallo Zevio con Aldegheri con palla sfiorata dal portiere che mette in calcio d’angolo, bella partita, prima del riposo ecco il 3-1 per la Scaligera, Splendido Pallonetto del numero 10 Morellato che da da posizione defilata mette la palla alle spalle dell’ incolpevole Ciamparglini e il primo tempo finisce sotto di 3-1.
Nella ripresa i ragazzi di Dian partono motivati e al 20 accorcia Aldegheri su un delicato tocco in pallonetto di Costa che lo smarca e lo mette a tu per tu con il portiere , attaccano i bianconeri e di rimessa i padroni di casa hanno una buona occasione ma D’angelo sventa un gol sicuro ribattendo un tiro a portiere battuto.
Colpisce ancora l’asse Costa-Aldegheri 3 pari! Gli sforzi per raggiungere il pareggio nel finale si fanno un po’ sentite, e Scaligera passa con una sfortunata deviazione di Montanari che mette fuori causa il portiere 4-3 e da lì a poco fischio finale!
Partita molto combattuta e ben giocata da entrambe le squadre. Zevio che penalizzato dai due infortuni iniziali non ha sfigurato e no meritava sicuramente la sconfitta bene Costa che con tre assist ha propiziato i tre gol di Aldegheri il bomber non delude mai……dai ragazzi avanti….e FORZA ZEVIO!

Ligio

Continua la striscia positiva…

Pulcini 2007.

AC Zevio 1925: Filippo Frigo, Valentino Spada, Andrea Signorini, Eriko Osmani, Kevin Spada, Gabriel Carcereri, Alessio Pernigotti, Matteo Santinello, Sudejs Shehi, Leonardo Brangian.

A.C.D. Scaligera: Bequir Cani, Lorenzo Cestaro, Luca Cinturati, Lorenzo Cipriani, Ionut Valentin Ghiurca, Elia Grigoletti, Emanuel Petru Magdalina, Riccardo Minozzi, Matteo Natali, Matteo Ruotolo, Matteo Tomezzoli

Sabato 24 marzo 2018 ore 15:00 campo NOI di Zevio.

Finalmente il meteo è stato clemente, oggi il campo è in buone condizioni e le temperature sono quasi primaverili. Terzo risultato utile per i bianconeri: lo scontro andato in scena al campo NOI di Zevio ha confermato l’ottimo momento dei ragazzi dell’AC Zevio 1925. Su un terreno di gioco, finalmente, in buone condizioni i ritmi della partita sono stati abbastanza alti, e a tenere in mano il pallino del gioco sono stati per larghi tratti i padroni di casa, grazie alle impostazioni di Osmani, alle scorribande di Pernigotti e Spada Kevin sulle fasce e alle incursioni di Shehi e Brangian tra le linee avversarie e Santinello in attacco. Poche le occasioni da goal per gli avversari grazie agli interventi tempestivi dei difensori bianconeri Spada Valentino, Signorini e Carcereri che con tranquillità e consapevolezza hanno fermato le diverse azioni dei gialloverdi grazie anche alla solidità del nostro estremo difensore Frigo che geloso della sua porta non permette agli estranei di entrare. A spostare subito gli equilibri del gioco è stata un’azione caparbia dei nostri attaccanti che con Shehi è riuscito a finalizzare portando in vantaggio i bianconeri. Nella seconda frazione di gara sono poche le occasioni da goal, c’è stata una grande battaglia a centrocampo. Nell’ultima ripresa si nota la determinazione dei bianconeri che si propongono con forza nella trequarti avversaria mandando in tilt la difesa ospite prima con un bel tiro da fuori area di Signorini di poco alto, poi un bel tiro potente di Spada Kevin fuori di poco e per un non nulla i bianconeri sfiorano il raddoppio con un palo pieno colpito da Osmani. Fine delle ostilità! Bellissima prestazione dei bianconeri che oggi portano a casa una splendida vittoria. Grande partita belle giocate che di sicuro non fatto annoiare gli spettatori presenti. Bravi ragazzi e forza AC Zevio 1925 pulcini 2007.

Rino Paolella

 

Levi & Abrami affondano il Porto

PORTO-ZEVIO1925 (0-1) 1-2

PORTO
Signoretto, Serafin, Garzon, Sane, Moretto, Savioli, Gasparini, Lonardi, De Martini, Pietrobelli, Ghembeschi
A Disp. Zidetti, Falamischia, Buffo, Violi, Colli
All. Matteo Zancanella

ZEVIO1925
Santi, Abrami, Scandola, Bernardi, Rodeghero, Ndoye, Scandolara, Broggio, Nasser, Strambini Pereira, Bagolin
A Disp. Longato, Panzarini, Karim, Serban, Ceolini, Spera, Malvestio
All. Federico Gibellini

Reti:Strambini Perira (Z), Abrami (Z), De Martini (P)

Partita:
Buona partita dello Zevio (in maglia nera) contro il porto (maglia gialloblù).
Lo Zevio parte subito a testa bassa mentre il Porto cerca di difendersi al 10º bel colpo di testa di Ndoye su una bella punizione di Bagolin, altre due nitide occasioni da gol ma bisogna aspettare il 32º dopo una bella azione corale Strambini Pereira finalmente mette la palla in rete! Da lì a poco finisce il primo tempo sul punteggio di 0-1 per lo Zevio
Alla ripresa delle ostilità il filo conduttore non cambia e dopo solo due minuti buona discesa di Bagolin (buona partita la sua) sulla fascia sinistra cross al centro dove sopraggiunge Abrami Che con un tiro volo di sinistro insacca per il secondo gol, bella azione e splendida rete dell’esterno basso.
Paghi del risultato i ragazzi bianconeri tirano un po’ i remi in barca, il controllo della partita ė messo in discussione all’80º dove per un fallo al limite area commesso in simultanea da Santi (sembra lui a commetterlo) e Rodeghero tra lo stupore l’arbitro espelle il centralone di mister Gibe! Con la superiorità numerica il Porto prende un po’ di coraggio e riesce a ridurre lo svantaggio con De Martini! Però il tempo è poco per cercare un’ insperato pareggio dopo 3 minuti di recupero giunge il fischio finale.
La partita finisce 2-1 per lo Zevio che mantiene il primo posto in classifica con un punto di vantaggio sulla Belfiorese e il 7 Aprile dopo la pausa Pasquale al “Todeschini” ci sarà il big match………avanti tutta e…FORZA ZEVIO!

Ligio

Le emozioni più belle le regalano gli shoot out

Lugagnano di Sona 24 marzo 2018 ore 15.00

Ass. Calcio Lugagnano:- 1) Lugoboni, 2) Fasoli, 3) Gaspari, 4) Chesini, 5) Bou, 6) Spada, 7) Paiusco, 8) Battistello, 9) Micheletti, 10) Pullano, 11) Vassanelli, 12) Domi 13) Volpato. All.Marchesini

A.C. Zevio 1925:- 1) Saorin, 3) Benetti, 4) Favalli, 5) Corrà, 6) Meneghelli, 7) La Rosa, 8) Pala, 9) Bersan, 10) Leucci, 11) Marcantoni, 13) De Domenicis, 19) Guarise. All.Benini

La partita che ha visto oggi in campo i nostri esordienti, opposti a quelli del Lugagnano, non sarà certo di quelle da ricordare per lo spettacolo offerto, cosa dovuta anche al fatto che, praticamente, i valori delle due squadre, si equivalevano.

Infatti, sia il primo che il terzo  tempo, si sono chiusi a reti inviolate e senza particolari emozioni o interventi decisivi da parte dei portieri.

Il secondo tempo, invece, è stato quello in cui i nostri ragazzi, sono riusciti a creare tre buone occasioni da goal, di cui due sono state sventate con ottimi interventi dal portiere del Lugagnano, mentre la terza è stata finalmente concretizzata in rete, per la vittoria della frazione di gioco dei bianconeri; anche i padroni di casa, sempre nel secondo tempo, sono riusciti ad avere la loro occasione da goal sventata in uscita bassa dal nostro estremo difensore.

La prima occasione, è capitata sul piede di un nostro attaccante che, appena dentro l’area, da posizione defilata, ha incrociato un bel tiro a mezza altezza, sul quale il portiere ospite si è prontamente tuffato, riuscendo a deviare la palla in calcio d’angolo.

Poco dopo è arrivato l’unico goal della partita, con un’azione che nell’annata in corso abbiamo già visto tante volte; inserimento verso il cuore dell’area avversaria dell’esterno destro e palla a scavalcare la difesa avversaria, servita con precisione da un nostro centrocampista ed a liberare appunto il nostro esterno, il quale, seppur ostacolato da un difensore avversario nel tentativo disperato di recupero, batte con un tiro secco il portiere avversario in uscita.

La reazione dei padroni di casa, si concretizza con un’azione portata avanti con molta caparbietà,  e che vede  due attaccanti avversari arrivare nella nostra area, ma ostacolarsi tra di loro, favorendo la reattiva e coraggiosa uscita bassa del nostro portiere, che riesce a bloccare la palla, tra le gambe degli avversari.

L’ultima azione degna di nota, di quella che comunque rimane  la frazione di gioco più vivace, giunge quasi allo scadere, quando un nostro centrocampista, riesce a dribblare due volte un avversario al limite dell’area avversaria ed a far partire un gran tiro, che, viene  ancora una volta deviato in calcio d’angolo con un’altra bella parata, da parte  del portiere del Lugagnano.

La prima serie degli shoot out, è stata vinta dagli Zeviani dimostratisi molto più freddi degli avversari e riuscendo a realizzare il doppio dei goal.

La seconda serie invece è stata pareggiata, ma, mentre i nostri esordienti hanno concluso quasi sempre fuori dallo specchio della porta, gli avversari, sono stati bloccati per ben sei volte da interventi del nostro portiere, al quale va gran merito della vittoria complessiva del “gioco di apertura”.

Una nota di merito, va a tutta la nostra difesa, che senza mai andare in affanno, è riuscita a fermare gli avversari ed a costruire gioco dal basso, senza  ricorrere a lanci lunghi o altre giocate “estemporanee”.

Dispiace invece, dare una nota di demerito, ai pur cortesi, ospitali e sportivi padroni di casa, che però hanno fatto disputare una partita del campionato provinciale esordienti secondo anno, con delle porte della misura riservata ai pulcini a 7, peccato, veramente peccato.

Concludendo una vittoria molto importante per i nostri esordienti, contro avverarsi che all’andata sul sintetico di Zevio, erano riusciti portare a casa un pareggio, dimostrandosi, come anche oggi, squadra forte e ben organizzata.

Appuntamento a Lunedì 26 alle ore 18.00 al “Leo Todeschini” di Zevio, per la delicatissima ed importantissima sfida contro il Nogara, valida per il torneo “Citta di Verona”.

Forza ragazzi e forza Zevio !!!!!

Stefano Leucci.

 

 

Bottino pieno nel “Città di Verona”

Zevio 21 marzo 2018, ore 18.30 Stadio “Leo Todeschini M.O. V.M.”

A.C.Zevio 1925-Juventina Valpantena 3-2 (2-0) (1-2) (0-0)

Formazioni:-

A.C.Zevio 1925:- 1) Saorin, 2) Carli, 3) Benetti, 4) Llusha, 5) Corrà, 6) Meneghelli, 7) La Rosa, 8) Lenghel, 9) Bersan 10) Leucci, 11) Marcantoni, 12) Menti Romboni, 13) Caliari, 14) Crivelli, 19) Guarise. All.Benini

ASD Juventina Valpantena:- 12) Coser, 2) Carraro, 3) Manzini, 4)Maroama, 5)Pettenella, 6)Maccagnani, 7) Zenti, 8) Nenz, 9) Belloni, 10) Campesato, 11) Dal Forno 13) Ambroso, 15) Andreoli. All.Benin

 

Nella terza giornata del Citta di Verona, al Leo Todeschini, scendono in campo i nostri esordienti secondo anno contro quelli della Juventina Valpantena.
Padroni di casa in completo classico bianconero, ospiti in giallo canarino, gara che parte subito bene per i padroni di casa che, dopo 5 minuti con un gran tiro appena dentro l’area avversaria di un loro attaccante,  sbloccano il risultato e si portano in vantaggio.
La reazione avversaria non arriva ed allora, a metà tempo, giunge il raddoppio dei bianconeri, grazie ad una splendida fuga sulla fascia destra del nostro esterno di attacco, che supera in velocità due avversari, giunge a fondo campo e serve all’accorrente attaccante già autore del primo goal, un ottimo pallone che quest’ultimo scaraventa in rete.
All’inizio del secondo tempo arriva la preventivabile reazione della Juventina, che riesce a chiudere i nostri ragazzi nella loro metà campo ed a creare occasioni da goal.
Durante uno di questi attacchi però, un nostro centrocampista, ruba il pallone ad un avversario e parte in contropiede,  riesce quindi a confezionare uno splendido assist, con cui libera solo davanti al portiere avversario il nostro esterno destro; quest’ultimo, con molta freddezza, salta il portiere avversario in uscita e deposita in rete, portando a tre i goal di vantaggio per gli Zeviani.
La Juventina non si demoralizza e continua ad attaccare e dopo alcuni minuti di pressione costante, realizza il goal che accorcia le distanze, con un tiro dal limite dell’area di un suo centrocampista, che piega le mani al nostro portiere e termina in rete. Galvanizzati dalla segnatura, gli ospiti intensificano ancora di più i lori attacchi, ma conseguentemente, si espongono ulteriormente ai contropiede dei nostri ragazzi.
Durante una di queste ripartenze, un nostro centrocampista, seppur trattenuto per la maglia da un avversario, resiste caparbiamente al fallo e riesce a fornire un assist perfetto ad un nostro attaccante, liberandolo, senza marcatura avversaria, da solo davanti al portiere ospite. Purtroppo però, la nostra punta, spreca la facile occasione, tirando fuori dallo specchio della porta e quella regola non scritta di questo bellissimo sport, ” goal sbagliato….goal subito”, ancora una volta si materializza. Infatti, poco dopo, la Juventina, riesce a realizzare il secondo goal della serata, con il suo attaccante centrale, che con un tiro da posizione defilata, sorprende il nostro portiere e riapre completamente l’incontro. La pressione ospite continua e sul finire del secondo tempo, i due nostri difensori centrali, con un intervento quasi contemporaneo, effettuano un salvataggio sulla linea di porta, e salvano cosi il risultato.
Il terzo e conclusivo tempo, vede ovviamente la Juventina tentarle tutte pur di ottenere il pareggio, ma i nostri ragazzi, con una carica ed una grinta veramente encomiabili, riesco a mantenere il risultato ed a portare a casa la vittoria.
Bravi, veramente bravi per la caparbietà dimostrata in campo nel voler raggiungere la vittoria dell’incontro, complimenti a tutti, indistintamente ed appuntamento a lunedì 26 per la gara contro il Nogara, che sarà decisiva ai fini del superamento del turno.
Avanti tutta e forza Zevio !!!!

Stefano Leucci

Una domenica alle terme … fanghi!

Pulcini 2007.

U.S.D. Nuova Cometa: Davide Cordioli, Francesco Guandalini, Giacomo Simionato, Riccardo Leonardi, Federico Lanzarotto, Matteo Badia, Andrea De Guidi, Osamudiamen Harrison, Riccardo Scotti, Mattia Martini, Vito Ignomeriello, Luca Paul Andrei, Martino Lodola, Riccardo Badia, Edoardo Albiero.

A.C. Zevio 1925: Filippo Frigo, Valentino Spada, Gabriel Carcereri, Andrea Signorini, Alessio Pernigotti, Sudeij Shehi, Eriko Osmani, Kevin Spada, Matteo Santinello.

Calcio o lotta nel fango? Più la seconda che il primo. Almeno a vedere le foto, che parlano da sole. Il rettangolo di gioco (si fa per dire) è quello di Santa Maria di Zevio, dove domenica 18 marzo 2018 alle ore 10:00, si è giocata la gara di Campionato primavera dei Pulcini 2007, girone 2 fra i padroni di casa dell’U.S.D. Nuova Cometa e gli ospiti dell’A.C. Zevio 1925. La pioggia caduta copiosa nei giorni precedenti la gara ha reso il terreno una vera e propria risaia. Più fango che terra. Giocarci sopra è impossibile, ma purtroppo,  in questo periodo il protagonista assoluto è sicuramente il maltempo e rinviare di continuo le gare mette in crisi le società sportive. Equilibrio precario, piedi che affondano nel fango, impossibilità nel fare due passaggi di fila. Eppure si è giocato. “The show must go on”.
Guardando le foto ognuno potrà farsi una propria idea, ma quanto accaduto ci dà lo spunto per evidenziare come su certi campi, quando arriva l’inverno, sia praticamente impossibile giocare. A rimetterci è lo spettacolo, ma anche per chi scende in campo il rischio di infortuni è molto elevato. Tralasciando le condimeteo e la praticabilità del terreno di gioco il derby tra le due compagini presenti in campo è sempre molto sentito sia dagli atleti che dai rispettivi supporters. La parola d’ordine è Vincere! La gara ha inizio ed è evidente che il gioco fa fatica a prendere una forma, ma di sicuro i bianconeri ci mettono l’anima ed il fisico lottando su tutti i palloni. I padroni di casa in tenuta gialloblu presentano una formazione ad albero di natale con un 3-2-1 mentre gli ospiti con un 2-3-1 in modo spavaldo dichiarano le loro intenzioni di vittoria. Il nostro portiere, come di consueto, fa buona guardia e non vuole per nessun motivo che entri il pallone ed incita subito a gran voce i suoi compagni. Le scarpe rimangono incollate al terreno, ma i ragazzi non mollano, anzi con azioni caparbie cercano di violare la porta avversaria, anch’essa ben difesa. Più che bianconeri la divisa di gioco è marrone, si lotta nel fango con tutte le forze per contendersi la palla. Lo spettacolo oggi non era presente, ma di sicuro è stata evidente la motivazione e lo spirito che i bianconeri hanno messo in campo utilizzando tutto quello che gli viene insegnato negli allenamenti. Partita conclusa in perfetta parità anche se il cucchiaio di Osmani nell’ultima frazione di gioco poteva avere un po’ di fortuna. I Mister sono soddisfatti della prestazione e di come stanno lavorando i ragazzi. Benissimo! Grandi! Forza Pulcini 2007.