Monthly Archives: febbraio 2018

Parola d’ordine Rigore! … anzi Rigori.

Pulcini 2007.

AC Zevio 1925: Frigo Filippo, Signorini Andrea, Sanitiniello Matteo, Pernigotti Alessio, Spada Valentino, Carcereri Gabriel, Shehi Sudej, Osmani Eriko, Brangian Leonardo, Fattah Mohamed, Spada Kevin

Sabato 17 febbraio 201. Anticipo della 2^ giornata di campionato della fase primaverile. Oggi di primaverile c’è ben poco, in quanto la giornata è fredda e umida e un campo da gioco difficile. I bianconeri affrontano la formazione in tenuta giallo fosforescente della “Junior Oppeanese”. Partita improntata sulla fisicità, gli avversari sono dotati di gran fisico e nei contrasti, nostro malgrado,  hanno sempre la meglio negli scontri con i bianconeri. Finalmente i ragazzi dello Zevio sono a pieno organico, ci mettono voglia e grinta nel provare a portare a casa un risultato positivo. Giornata anarchica, i ragazzi sembrano ascoltare poco le indicazioni dei mister e di  mettere in pratica quello che da messi hanno imparato negli allenamenti. “Ci procureremo dei bastoncini per le orecchie”  commentano i mister. Comunque l’impegno c’è ed i ragazzi vogliono vincere a tutti i costi, corrono senza sosta ma gli avversari della Juonior Oppeanese sono ostici e difficili da affrontare. Subiamo due penalty di cui solo uno va a segno, gli avversari spingono in tutti i sensi, nel gioco e con il fisico, provando diverse volte a perforare la porta dello Zevio dove, come al solito, l’ottimo Frigo fa buona guardia senza lasciar passare nessuno, coadiuvato anche dai suoi difensori Shehi, Signorini, il rientrato Spada Valentino e la sorpresa Carcereri.

Brangian spinge e corre in ogni dove, Spada Kevin e Fattah che spallettano con gli avversari, Santiniello lotta su tutti i palloni, Pernigotti cerca di impostare il gioco, Osmani corre dappertutto senza una meta consumando fiato ed energia. Purtroppo gli avversari sono più cinici di noi sfruttando le occasioni al meglio mentre i binaconeri, nonostante le diverse azioni e conclusioni in porta non riescono a  concretizzare. Risultato in passivo ma i ragazzi dell’A.C. Zevio 1925 hanno messo tutto l’impegno possibile. Si ha la convinzione che stiano conservando le energie fisiche e mentali per il torneo di domenica 25 ad Arco.

Bravi per l’impegno e la grinta uniti all’entusiasmo di voler vincere. Ottimo continuate così!

 

Ottimi tre punti

Zevio1925-Lazise (1-0) 3-1

Zevio1925
Ciamparglini, Mercanti, Scagno, Giusti, D’Angelo, Montanari, Cantù, Salà, Aldegheri, Costa, De Grandi
A Disp. Carlotto, Mezzari, Rivato, Bertassello, Tosi
All. Alessandro Dian

Lazise
De Feo, Zamperini, Dalla Bernardina, Montini, Mischi, Rama, Scaramellini, Eldic, Brunazzo, Boccoli, Messetti
A Disp. Brusco, Maliga, Franzoni, Rossi, Bongiovanni, Lasta, Zanoni
All. Davide Zanandreis

Reti: Costa (Z), Aldegheri (Z), Scagno (Z), Messetti (L)

Patita:
Oggi i nostri giovanissimi (maglia bianco nera) sfidano i lacustri del Lazize (maglia rosso blu), i ragazzi di mister Dian decisi a riscattare la prova della settimana scorsa (un pareggio che brucia ancora), mentre i ragazzi di mister Zanandreis fermi a 2 punti in classifica. Dopo una prima fase di studio i bianconeri cercano con più insistenza il vantaggio con Aldegheri e De Grandi le due punte, al quarto d’ora Aldegheri viene atterrato al limite dell’area: punizione, Costa s’incarica di battere, calcio a giro e palla che s’insacca alla destra dell’incolpevole De Feo, vantaggio per lo Zevio, con questo risultato si va negli spogliatoi.
Alla ripresa delle ostilità rapido raddoppio immediato (che prende di sorpresa il nostro cineoperatore Montanari Marco) di Aldegheri su ottimo lancio del capitano Costa. A risultato acquisito i nostri cercano di gestire la partita attaccando, al 27º terza rete bel diagonale di Scagno ben imbeccato da Rivato bella azione e bel gol!!!
Nei minuti finali gol della bandiera del Lazise con Messetti che con un bel diagonale batte l’incolpevole Ciamparlini.
Bella vittoria dei nostri giovanissimi che dà morale e ci tiene attaccati alla zona qualificazione…bravi e FORZA ZEVIO!

Ligio

Tarek cala il poker

Tregnago1931-Zevio1925 (0-4) 1-8

Tregnago1931
Rossetti, Spada L,Grisi, Spada N, Ridolfi, Baldo, Dal Dosso, Dal Bosco, Righetti, Valdegamberi, Posenato
A Disp. Rigamonti, El Kaddouri, Kajtaz
All.Gianluca Bellomi

Zevio1925
Conti, Bosco, Freddo, Terzi, Zampa, Pasti, Formenti, Perotti, Al Horany, Mainente, Zenzolo
A Disp. Grigolini, Amariei, Salà, Obasuyi, Strambini Pereira
All. Christian Piasere

Reti: Al Horany 4 (Z), Mainente 2(Z), Righetti (T), Zenzolo (Z), Obasuyi (Z)

Partita:
Alle ore 10 si sfidano sul sussidiario di Tregnago le formazioni per la 5^ giornata girone élite, i locali con un’inedita maglia bianco azzurra, mentre i nostri con la classica divisa bianco nera.
Al fischio d’inizio i nostri chiudono nella loro area di rigore i locali, ottimo pressing e giro palla da lì i gol sono una diretta conseguenza al 20º siamo già sul 4-0!!!!
Il marcatore è uno solo: Al Horany Tarek dove nella realizzazione dei quattro gol mette in mostra tutto il suo repertorio da puntero…e per fortuna era un po’ acciaccato, alla fine del primo tempo Tarek rimane negli spogliatoi oltre a sorseggiare il meritatissimo tè tenendosi stretto il pallone della gara seppur in modo platonico!
Al rientro dagli spogliatoi il filo conduttore non cambia, Mainente (anche oggi tra i migliori) va a segno, un naturale calo di tensione è una fase difensiva un po’ allegra permette a Righetti di segnare il gol della bandiera. Il gol fa arrabbiare mister Piasere che recrimina “un gol lo prendiamo sempre” i ragazzi motivati dal richiamo del loro mister ricominciano a macinare gioco e vanno ancora in gol con Mainente, Zenzolo e Oba che continua con ottimi risultati la sua fase di recupero.
Unica nota negativa: perché giocare su un campo stretto, corto dove l’erba è un’ optional, mentre il campo principale è verde e in’inattivo?
Chiudiamo con il nostro forza ragazzi e FORZA ZEVIO!

Ligio

“Doppio Levi…tris dei nostri”

Zevio1925-Scaligera (1-1) 3-1

Zevio1925
Grigolini, Scandola, Bolog, Ndoye, Rodeghero, Vallani, Spera, Broggio, Nasser, Strambini Pereira, Ceolini
A Disp. Santi, Abrami, Bernardi, Panzarini, Karim, Bagolin, Malvestio
All. Federico Gibellini

Scaligera
Montresor, Bellon, Bressan, Fall Serigne, Arianna, Gobbi, Leoni, Prari, Marini, Pigozzo, Lorenzi
A Disp. Rossignoli, Faccioli, El Kessabi, Filippini
All. Alessandro Ghirigato

Reti: Strambini Pereira (Z), Marini (S), Strambini Pereira (Z), Karim (Z)

Partita:
Si affrontano la seconda della classe contro la terza, i locali in maglia nera gli ospiti in maglia bianca. Inizio tambureggiante dei nostri che dopo trenta secondi colpiscono un clamoroso palo con Strambini Pereira, niente fase di studio ma assalti all’area della Scaligera e il gol non tarda ad arrivare con Strambini Pereira che con un tap-in all’altezza dell’area piccola! Dopo il vantaggio i bianconeri dimostrano un buon controllo della gara mancando il raddoppio con Broggio su punizione e con Spera, il raddoppio sembra maturo ed invece arriva a sorpresa sul finire del tempo il pareggio ospite con Marini che sfrutta un’ indecisione difensiva.
Ad inizio del secondo tempo gli ospiti ancora con Marini sfiorano il gol, passata la paura i ragazzi di mister Gibe ricominciano a macinare gioco e raggiungono il raddoppio ancora con Strambini Pereira che con un gran tiro da fuori (specialità della casa) che s’insacca all’incrocio! Ora il controllo della gara da parte dei nostri è più semplice gli avversari non sono più pericolosi e dopo la mezz’ora triplicano, punizione di Broggio pennellata sulla testa di Karim che insacca!
Buona prova dei nostri che hanno dimostrato maturità, consolidato il secondo posto alle spalle della Belfiorese che non perde un colpo.

Ligio

Due splendidi gol non bastano per raggiungere il Nogara

Tabellino:
Zevio 1925-Nogara (0-2) 2-3.

Zevio:
Rodeghero,Ligorio,Perlini,Campedelli,Benedetti,Pegoraro,Bazzoni,
Marini,Montanari,Pisa,Maiolo,Saletti,Soarin,Pasti,Salà,Obasuyi.

Nogara:
Mingarelli,Pace,Manattini,Passarini,Albarello,Rigatelli,Battistella,
Guglielmetti,Rebucci,Ceolini,Sbizzera,Ceolini,Mantovanelli.

Arbitro: Samuel Vinco di Verona

Reti: 5’ autogol (N),40’ Battistella (N),56’ Saorin (Z),75’ Sbizzera (N),
80’Montanari (Z).

Lo Zevio in divisa “totalblack” affronta al “Todeschini” il Nogarache veste i colori bianco-rossi e la partita inizia in salita per gli allievi di mister Bertassello che vengono indotti all’autogol dopo soli 5 minuti.
Lo Zevio prova qualche timida ripartenza ma il Nogara impone il suo gioco e su tiro dalla lunga distanza arriva vicinissimo al raddoppio colpendo la traversa.
Proprio mentre lo Zevio sembrava prendere le misure e rendersi pericoloso, allo scadere del primo tempo arriva il secondo gol del Nogara su lancio dalla trequarti che trova il numero 7 in area , ottimo controllo e tiro rasoterra ad incrociare sul secondo palo.
Nella ripresa entrano in campo per lo Zevio Saorin,Pasti e Salà in sostituzione di Pisa, Pegoraro e Marini .
Lo Zevio sembra avere un piglio diverso ma il gol non arriva , la difesa del Nogara si mostra sempre ben posizionata.
Bertassello fa entrare Obasuyi per Campedelli.
Al 50’ bella parata del portiere del Nogara su tiro di Perlini dal limite dell’area , il gol sembra vicino ed infatti dopo pochi minuti Saorin con una percussione personale entra in area e con una splendida rabona accorcia le distanze per lo Zevio.
Gli avversari non sembrano accusare il colpo e gestiscono il vantaggio difendendosi con ordine e ripartendo e quando si sperava nel pareggio arriva l’occasione per il Nogara di chiudere la partita su calcio di rigore ma
Rodeghero tra i pali ipnotizza l’avversario e para.
Al 65’entra Saletti per l’infortunato Ligorio cui auguriamo una pronta guarigione.
Dopo pochi minuti il Nogara si presenta in area dalla fascia destra , il tiro viene ben parato ma la palla finisce nei piedi del numero 11 che di piatto incrocia facilmente sul secondo palo per il terzo gol degli ospiti.
A questo punto la partita sembra chiusa , mancano pochi minuti al termine ma i nostri ragazzi non mollano , azione dalla sinistra , cross sul primo palo , Montanari spicca il volo e incorna in rete.
Infine i 4 minuti di recupero purtroppo non bastano per agguantare un pareggio che tutto sommato potevamo anche meritare , peccato!

Sempre Forza Zevio !

Andrea Campedelli

A testa alta

Isola della Scala domenica 11 febbraio 2018 ore 10.30.-

Scaligera-Zevio (3-0) 4-3
Marcatori: Schenato (S) Akouete (S) Akouete (S) Laaraiche (Z) Akouete
(S) Bersan (Z) Laaraiche

Scaligera;- 1) Cucereanu, 2) Borelli, 3)Faccioni, 4) Zanca, 5)Diaspro,
6) Rancan, 7) Prendin, 8) Ekogiawe, 9) Perina, 10) Schenato, 11)
Akouete, 12) Rizzi, 13) Chiavegato, 14) Pachera, 15) Brutti, 16)
Sabaini, 17) Taietti, 18) Tegani. All.Taccini

Zevio 1925:- 1) Bortolazzi, 2) Salarolo, 3) Paolella, 4) Rossi, 5)
Vesentini, 6) Bazzoni, 7) Zorzella, 8) Piccoli, 9) Cipriani, 10)
Merra, 11) De Grandi, 12) Friso, 13) Laaraich, 15) Uche, 16) Papini,
17) Leucci, 18) Bersan. All.Vesentini

La trasferta dei nostri giovanissimi ad Isola della Scala, non si potrà
certo ricordare come una delle più “fortunate”. Infatti, dopo circa
due minuti dall’inizio dell’incontro, i nostri avversari, sfruttando
un calcio di punizione indiretto, concesso dall’arbitro dal vertice
sinistro della nostra area, si portavano in vantaggio con una bella
conclusione a fil di palo da parte di Schenato. Quasi storditi dal gol
subito, i bianconeri, non riuscivano ad abbozzare la minima reazione e
si arroccavano nella loro metà campo cercando di limitare i danni e le
continue azioni d’attacco della Scaligera. Dopo un paio di ottimi
interventi di Bortolazzi però, come logica conseguenza della
pressione dei giallorossi, intorno alla metà del tempo, Akouete,
riusciva a sfuggire alla guardia della nostra difesa, si presentava
da solo davanti al nostro portiere e firmava il raddoppio.
Passavano quindi un paio di minuti ed il nostro estremo difensore,
dopo una bella parata a terra, si infortunava alla spalla sinistra ed
era costretto a lasciare il campo. Usciva quindi Bortolazzi ed al suo
posto subentrava Friso, il quale, non aveva neanche il tempo di
riscaldarsi che veniva battuto ancora una volta da Akouete che
realizzava così il terzo gol della Scaligera.
Il primo tempo si chiudeva quindi con il parziale di 3 a 0 per i
nostri avversari.
Iniziava il secondo tempo ed i ragazzi in bianconero, grazie
anche all’ingresso in campo di “forze fresche”, sembravano
completamente trasformati ed iniziavano ad attaccare con sempre
maggiore convinzione ed a realizzare con Laaraich il gol del 3 a 1.
Galvanizzati dall’essere riusciti a ridurre lo svantaggio, i
bianconeri continuavano ad attaccare ed a creare occasioni da gol che
però un pò per la bravura del portiere avversario, un pò per sfortuna, non
si concretizzavano.
A peggiorare la situazione, a causa di una distrazione della nostra
difesa, a metà del tempo, arrivava il quarto gol della Scaligera,
firmato ancora una volta da Akouete, che sembrava scrivere  la parola
fine sull’esito dell’incontro.
Ma i nostri ragazzi, trovavano nuovamente la forza di reagire e grazie
ad un bel tiro in diagonale di Bersan, realizzavano il gol del 4-2.
A quel punto per i bianconeri, si riapriva la speranza di realizzare
la clamorosa rimonta e le azioni d’attacco, continuavano a susseguirsi
ed arrivava quindi anche il gol del 4-3, realizzato ancora da Laaraich
che, dopo un tiro da distanza ravvicinata De Grandi, respinto ma non
trattenuto dal portiere di casa, depositava in rete nella porta vuota.
Gli ultimi minuti della gara, conseguentemente, vedevano un vero e
proprio assedio degli Zeviani alla porta difesa da Cucereanu, ma il
meritato gol del pareggio non giungeva. Nonostante la sconfitta, la
bella reazione avuta nel secondo tempo permetteva però ai bianconeri
di uscire a testa alta dal terreno di gioco.
Concludendo, resta fondamentalmente il rammarico per l’approccio
sbagliato alla gara e quindi al primo tempo completamente “regalato”
alla Scaligera.
Una particolare nota di merito, va ascritta al nostro difensore
centrale Vesentini, autore di un primo tempo “sontuoso”, in cui è
stato autore di innumerevoli chiusure sugli attaccanti avversari che,
giungevano nei pressi della nostra area senza alcun filtro da parte
dei  centrocampisti.

Stefano Leucci

 

Inarrestabili furie bianconere

Pulcini 2007.

A.C. Zevio 1925: Filippo Frigo, Andrea Signorini, Sudej Shehi, Kevin Spada, Mohammed Fattah, Leonardo Brangian, Eriko Osmani, Alessio Pernigotti,

Francesco Roncolato, Masar Lencini, Diego Poli, Stefano Galletto, Pietro Felisi, Paolo Deidonè.

Domenica 11 febbraio 2018 a Riva del Garda in località Varone (TN) III^ fase del torneo Pulcini 2007 “Beppe Viola”. Giornata tiepida e campo sintetico in ottime condizioni.

La rappresentativa dell’A.C. Zevio 1925 affronta nel girone AF le compagini di: “US Levico Terme”, ACD Pinzolo Valrendena” e “ASD Ortigaralefre”. I ragazzi dei pulcini 2007 provengono da una settimana intensa di attività (allenamenti, Torneo “Sei Bravo a” e partita di campionato) ma oggi sono carichi ed intenzionati a passare il turno. I mister fanno fatica a contenere l’entusiasmo e la carica agonistica dei piccoli bianconeri. I ragazzi hanno dormito con la maglia dello Zevio al posto del solito caldo pigiama. Questa volta sono i ragazzi che chiedono ai mister di iniziare subito il riscaldamento ed i portieri vogliono riscaldare i guantoni. L’adrenalina sprizza dai pori dei ragazzi, vogliono tutti giocare, un fermento generale. Finalmente iniziano le ostilità. I bianconeri si presentano subito con un gioco aggressivo e per tutto il tempo della prima gara assediano la metà campo degli avversari. La porta del portiere del ASD Ortigaralefre viene violata per ben due volte, la prima da Roncolato e la seconda da Felisi. Entusiasmo a mille. La seconda gara si fa più impegnativa, gli avversari del ACD Pinzolo Valrendena sono duri e cattivi mettendo a dura prova le caviglie dei bianconeri. Parate spettacolari del nostro Frigo e di Lencini. L’ultima gara mette a dura prova i bianconeri dell0 Zevio contro i ragazzi dell’ US Levico Terme, squadra veramente ostica e fisica. I bianconeri hanno sempre cercato di giocare la palla costruendo gioco, a differenza delle altre compagini che miravano a vincere ad ogni costo con palla lunga e tiri da fuori area. Lo Zevio ha fatto vedere come si gioca al calcio divertendosi e soffrendo nelle varie fasi di gioco senza mai buttare via la palla. Bene! Anche questa fase si è conclusa e i ragazzi dell’A.C. Zevio 1925 passano alla fase successiva. Le squadre impegnate nella prossima fase sono 24 e tutte forti; quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare. I ragazzi sono pronti, maturi e non aspettano altro che tornare in quel di Arco e passare il turno. Sarà difficile ternerli a bada la prossima domenica, giornata di riposo del torneo, ai genitori l’arduo compito e ai mister un pò di riposo. Bravi ragazzi! Complimenti per la qualificazione alla IV^ fase l’avete meritata tutta, con dedizione, sacrificio e spirito di squadra ed ai genitori e supporters che li hanno incitati dall’inzio alla fine. Ora godetevi il meritato riposo che vi aspettano ardue battaglie.

Bravi, bravi… anzi bravissimi.

I Boys si aggiudicano la sfida salvezza

Boys Buttapedra-Zevio1925 (2-0) 2-0

Buttapedra
Girlanda, Scarpolini, Bamfo, Danese, Faccincani, Bolla, Poletto, Muraro, Miglioranzi, Manzini, Varano
A Disp. El Hamess, Brunelli, Girelli, Mavrici, Da Silva, Ursicino,Bianco
All. Paolo Novali

Zevio1925
Santi, Gomis, Bianconi, Padovani, Scolaro, Poli, Sarti, Nortilli, Ravelli, Begali, Marchetto
A Disp. Dell’Osbel, Pachera, Balestro, Scandolara, Ceolini, Stevani, Giurgevich
All.Francesco a Marafioti

Reti: Muraro (B), Manzini rig. (B)

Partita:
Sfida per uscire dalla zona play-out, campo gibboso e stretto naturalmente i locali in maglia amaranto molto più a loro agio, ospiti in maglia bianca pantaloncini e calzettoni neri. Partono meglio i Boys che già al 5º passano in vantaggio, fallo laterale palla a Murari che lesto si gira e calcia tiro o cross? Fatto sta che la palla s’insacca all’incrocio sorprendendo Santi. I nostri cercano una reazione ma il direttore di gara decreta un calcio di rigore che ai più è parso molto generoso…
Sul dischetto si presenta Manzini che spiazza Santi e dopo 15min si è già sul 2-0!
Poi la partita diventa un po’ più equilibrata fino alla fine del tempo, mentre il secondo tempo vede i bianconeri un po’ più aggressivi che qualche occasione l’hanno avuta colpendo anche un palo, ma il risultato non cambia!
Non è piaciuto l’approccio alla gara e ahimè il direttore di gara soprattutto per la gestione dei cartellini!
Brutta sconfitta, però mai mollare prepariamo bene la prossima sfida contro il Nogara su la testa e FORZA ZEVIO!!!!!

Ligio

Ripresa da voce grossa

Albaronco-Zevio1925 (1-1) 1-6

Albaronco
Marchioro, Tessari, Trivellato, Dal Piero, Boscaini, Gurakuqi, Vallerin, Dal Degan, Sabir, Bettonte, Zanolla
A Disp. Gidoni, Vesentini, Aldegheri, Bouih, Cortella, Rodeghero, Boaretto
All. Francesco Gaiardoni

Zevio1925
Conti, Bosco, Freddo, Terzi, Zampa, Dal Forno, Grolla, Perotti, Al Horany, Zenzolo, Formenti
A a Disp. Grigolini, Amariei, Mainente, Pasti, Salà, Saorin, Obasuyi
All. Christian Piasere

Reti: Tessari aut. (Z), Zanolla (A), Dal Piero aut. (Z), Mainente 2 (Z), Obasuyi (Z)

Partita:
Rosso/verde le maglie dell’ Albaronco, nere con bande bianche quelle dello Zevio.
Inizio partita soft, i nostri ragazzi con tasso tecnico superiore i locali ben messi in campo da mister Gaiardoni la mettono sulla volontà, l’autorete di Tessari (su tiro cross di Al Horany) ha il “potere” di assopire le velleità dei nostri! La conseguenza di un primo tempo giocato con sufficienza è il pareggio al tramonto del primo tempo su l’unico tiro in porta con Zanolla.
Nel riposo mister Piasere si è fatto sentire con il suo vocione (non solo ai suoi ragazzi)…al rientro la concertazione e l’atteggiamento è diverso, lo notano subito i tanti tifosi negli spalti ma soprattutto i ragazzi in maglia rosso/verde dove sono costretti nella propria metà campo, presi a pallonate dai bianconeri i gol sono una conseguenza, dopo pochi minuti un’altra autore la doppietta di “Maina” Mainente entrato ad inizio secondo tempo e timbra il cartellino anche Obasuyi al rientro dopo un lungo infortunio!
Partita dai due volti primo tempo svogliato e sottotono, secondo tempo determinato
e concreto!
Avanti così e….FORZA ZEVIO!!!

Ligio

“Gol e amnesie…”

Zevio1925-Gabetti Valeggio (0-0) 2-2

Zevio1925
Ciamparglini, Mercanti, Montanari, Giusti, Celona, D’Angelo, Cantù, Aldegheri, Costa, Pirana
A Disp. Tosi, Mezzari, Rivato, Bertassello
All. Alessandro Dian

G. Valeggio
Roncaglia, Fakhraoui, Peretti, Cristanini, Imbriani, Foroni, Leca, Cressoni, Germiniani, Bertoli, Lunardi
A Disp. Signorelli, Ahmiche, Piro, Toniolo, Tessari, Cressoni
All. Osvaldo Quaglia

Reti: Costa (Z), Salà (Z), Cressoni (V), Bertoli (V)

Partita:
Scontro diretto al “Todeschini” per salire alle zone nobili della classifica e rimanere in corsa per la qualificazione… i nostri in inedita tenuta tutta bianca il Valeggio in completo tutto blu. Primo tempo le squadre sono contratte un po’ meglio gli ospiti che impegnano un paio di volte Ciamparglini, poi il tempo scivola senza grossi sussulti. Nella ripre sa le squadre si affrontano a viso aperto con belle azione da una parte e dall’altra… A metà del tempo passano in vantaggio i ragazzi di mister Dian con un’eurogol di capitan Costa da applausi!!! I nostri non calano l’intensità e continuano giocare e il raddoppio è una logica conseguenza bella palla di Cantù per Aldegheri che entra in area dalla desta mette in mezzo per Salà stop di sinistro e tiro di destro, poi ancora con Pirana si sfiora il terzo gol.
A dieci dalla fine si spegne la luce e due errori difensivi rimettono in gioco gli ospiti dapprima Cressoni e poi Bertoli portano la gara in parità!
Peccato visto il secondo tempo è stata un’occasione persa…però mai mollare!!!

Ligio